Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Sulle frontiere dell'umano

Un prete tra i malati

Versione cartacea

Editore: RUBBETTINO
Genere: Saggi
Altri generi: Testimonianza
ISBN: 9788849809503
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 6,20

Disponibile in circa 10 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 23.70
Editore: RUBBETTINO
Genere: Saggi
Altri generi: Testimonianza
ISBN: 9788849809503
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Anno di edizione: 2004
«Il prete è uomo tra gli uomini. Allo stesso tempo porta, attraverso la sua umanità, qualcosa che gli è stato affidato, che molti altri non conoscono. Qui sta la particolarità della sua figura e della sua missione, che ha affascinato e interrogato tanti romanzieri e tanti uomini di cinema e di teatro. (...)
Per questo abbiamo voluto ascoltare l’esperienza di alcuni sacerdoti. In un modo o nelI’altro vivono sulla frontiera dell’umano (...) dove il dolore dell’uomo e l’enigmaticità della sofferenza sono merce di tutti i giorni».
(dalla Prefazione di Massimo Camisasca)

Prefazione di Massimo Camisasca
Epilogo di Jonah Lynch
Vincent Nagle è nato nel 1958 a San Francisco (USA), sesto di otto figli. Ha vissuto negli anni Sessanta e Settanta nel nord della California. Si è laureato in Sociologia presso l’Università di San Francisco e in Studi Classici presso il Sant’Ignatius Institute della stessa città. Nel 1981 si è trasferito in Africa e in Medio Oriente dove ha lavorato fino al 1985. Tornato in California ha completato i suoi studi di Teologia a Berkeley. L’incontro con il movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione lo ha portato ad entrare, nel 1987, nella Fraternità Sacerdotale dei Missionari di San Carlo Borromeo, a Roma. Durante gli anni del seminario ha conseguito la laurea in lingua araba e storia della religione islamica presso il Pontificio Istituto di Studi Islamici. È stato ordinato prete nel 1992. Nel 2006 si è trasferito in Terra Santa e ha lavorato nell'ufficio del Patriarca latino di Gerusalemme fino al 2012. Attualmente è il cappellano della Fondazione Maddalena Grassi.