Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Un'esigenza permanente

Un'idea di Cesare Pavese

Versione cartacea

Editore: EDIZIONI DI PAGINA
Genere: Saggi
ISBN: 9788874700653
Tipologia: Libro
Formato: 12x18
Collana:
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 14,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 15.90
Editore: EDIZIONI DI PAGINA
Genere: Saggi
ISBN: 9788874700653
Tipologia: Libro
Formato: 12x18
Collana: Accenti
Anno di edizione: 2008
Note: brossurato con alette
A cent'anni dalla nascita, questo libro prova a offrire un'idea sintetica di Cesare Pavese, rimettendo a fuoco le categorie fondamentali che emergono dai suoi testi. L'ipotesi dell'"esigenza permanente", che utilizza la definizione che Pavese dava di se stesso, permette di comprendere le sue pagine molto meglio rispetto alla diffusa ipotesi del "vizio assurdo", secondo cui egli si autodistrugge per il fatto stesso di cercare "quid sit veritas" e di non rinchiudersi nel breve orizzonte della letteratura o della politica. La tragedia di Pavese non è stata cercare bensì non trovare una risposta adeguata al "mestiere di vivere", alla grande "smania" con cui l'Odisseo dei "Dialoghi con Leucò" insegue imperterrito l'isola del suo destino,senza accontentarsi, come vorrebbero gli "individui autosufficienti", di un'isola e di una menzogna qualsiasi. Per lui l'uomo, "essendo soltanto mistero, attende da noi la percossa e la mano, attende di essere svegliato e tormentato, messo di fronte al suo dolore e al suo mistero".

Prefazione di Noè Girardi