Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Ho sognato la cioccolata per anni

Versione cartacea

Editore: PICKWICK
Genere: Totalitarismi
Altri generi: Storia contemporanea, Testimoni
ISBN: 9788868366476
Tipologia: Libro
Formato: 12,5x19,5
Anno di edizione:
Tag: Shoah
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 8,90

Disponibile in circa 3/4 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.00
Editore: PICKWICK
Genere: Totalitarismi
Altri generi: Storia contemporanea, Testimoni
ISBN: 9788868366476
Tipologia: Libro
Formato: 12,5x19,5
Anno di edizione: 2016
Tag: Shoah
Sedici anni sono troppo pochi per conoscere gli orrori di un campo di sterminio, per sopportare il freddo e la fame, per ascoltare le atroci battute dei soldati, per vedere morire le persone accanto a te come bestie in un macello, per essere spinti sino sulla porta di un forno crematorio. Sembrerebbe impossibile trovare la forza di sopravvivere, di tirare avanti, di continuare a lavorare, a sperare, ad amare.
Ma Trudi Birger ce l’ha fatta. Questa è una storia vera. La storia di una ragazzina che, dai tè danzanti di Francoforte, si trova rinchiusa nel ghetto di Kosvo, prima di finire nell’infamante campo di Stutthof. È la storia di una figlia che rifiuta di salvarsi per non abbandonare la madre, perché sa che solo da quel legame intenso e profondo potrà attingere la forza per continuare a sperare.
Nella semplicità del suo racconto autobiografico, Trudi Birger ci guida tra le atrocità e le sofferenze dell’Olocausto per svelarci la forza della speranza che non si arrende, dei sogni che rifiutano di morire, degli affetti che tengono in vita.
TRUDI BIRGER ha conosciuto gli orrori dell'Olocausto. Al termine della guerra si è trasferita a Gerusalemme dove ha vissuto con la sua numerosa famiglia. Derubata della giovinezza, ha scelto di dedicarsi con tutte le sue forze ai bambini più poveri, di qualunque etnia e religione essi fossero. E così ha fatto fino alla morte, avvenuta nel 2002. Ho sognato la cioccolata per anni, il racconto della sua esperienza nei campi di prigionia, è stato tradotto in tutto il mondo, suscitando ovunque grande commozione.