Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

Cielo d'Alcamo

Una storia all'origine della Compagnia delle Opere

Versione cartacea Disponibile in eBook

Editore: ITACA
Pagine: 96
Genere: Lavoro
Altri generi: Imprenditorialità
ISBN: 9788852603730
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Tag:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Editore: ITACA
Pagine: 96
Genere: Lavoro
Altri generi: Imprenditorialità
ISBN: 9788852603730
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Persone e Imprese
Anno di edizione: 2013
Note: brossurato con alette
Tag:
Alcamo, 1976. Un giovane viene invitato a conoscere dei veri amici. Ne resta colpito, li segue, rimane con loro.
Tre anni dopo partecipa a un incontro con don Luigi Giussani: a tema la fede e le opere.
Le parole sono belle, pensa, ma che c’entrano con il mio lavoro in campagna e la condizione dei miei amici disoccupati?
Questa domanda è all’origine del rapporto tra Sebastiano e don Giussani, essenziale per la nascita della Compagnia delle Opere.
«Tutto per don Giussani era frutto di una storia reale, di situazioni concrete. Di fatto la CDO nasce per la sua preoccupazione per gli amici di una cooperativa di Alcamo, i quali non riuscivano a commercializzare il loro vino. Mi disse: che amicizia è la nostra se non li aiutiamo? Di lì è venuto tutto il resto» (Giorgio Vittadini).

Con uno scritto di Luigi Giussani
Sebastiano Benenati nasce ad Alcamo (Trapani) il 1 maggio 1956 da Gaspare, agricoltore, e da Caterina Aleccia, casalinga. Dopo avere frequentato l’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura della sua città, si dedica al lavoro dei campi assieme al padre. A seguito dell’incontro con il movimento di Comunione e Liberazione conosce don Luigi Giussani, che dà un nuovo orizzonte alla sua vita e al suo lavoro. Tra le sue iniziative il Bar Alcamo, meta obbligata per chi partecipa al Meeting di Rimini.