spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

La donna che salvò la bellezza. Storia di Fernanda Wittgens

Versione cartacea

Editore: MONDADORI
Pagine: 288
Genere: Letture per la scuola secondaria
Altri generi: Racconti, Storia e civiltà
Fasce di età: 11-12 anni, Teens
ISBN: 9788804782575
Tipologia: Libro
Collana:
Anno di edizione:
Note: Illustratore: Carla Manea
Tag: Shoah
Percorsi: Giornata della Memoria
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 15,68 € 16,50
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.23
Editore: MONDADORI
Pagine: 288
Genere: Letture per la scuola secondaria
Altri generi: Racconti, Storia e civiltà
Fasce di età: 11-12 anni, Teens
ISBN: 9788804782575
Tipologia: Libro
Collana: Contemporanea
Anno di edizione: 2023
Note: Illustratore: Carla Manea
Tag: Shoah
Percorsi: Giornata della Memoria

Un romanzo intenso e appassionante che racconta la storia di Fernanda Wittgens, la prima direttrice donna della Pinacoteca di Brera, che con coraggio ha sfidato il nazifascismo e ha salvato non solo opere di inestimabile valore, ma anche vite umane.


Rachele è solo una ragazzina quando nel 1939 vengono promulgate le leggi razziali e la sua vita di colpo cambia. Per lei, ebrea, niente più scuola, niente più amici e una paura strisciante che riempie le sue giornate. Per fortuna incontra un ragazzo che le dà la forza per affrontare i terribili cambiamenti che sconvolgono la sua esistenza. Vittorio ha appena quindici anni, eppure ha un coraggio sconfinato. Lavora, per volere del padre fascista, come uomo di fatica alla Pinacoteca di Brera, fianco a fianco con la direttrice Fernanda Wittgens, che aiuterà nella sua straordinaria missione. Due sono gli obiettivi di Fernanda: salvare dai bombardamenti e dalle razzie naziste le opere d'arte conservate nei musei milanesi e aiutare familiari, amici, ebrei e perseguitati a espatriare e mettersi in salvo. Un'impresa pericolosissima e che potrebbe costarle la vita. Ma a lei non importa.