Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Hannah Arendt e Martin Heidegger

L'esistenza in giudizio

Versione cartacea

Editore: JACA BOOK
Pagine: 256
Genere: Filosofia contemporanea
ISBN: 9788816405653
Tipologia: Libro
Formato: 15 x 23
Collana:
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 16,53

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 13.37
Editore: JACA BOOK
Pagine: 256
Genere: Filosofia contemporanea
ISBN: 9788816405653
Tipologia: Libro
Formato: 15 x 23
Collana: Di fronte e attraverso
Anno di edizione: 2001
Riattualizzare le disposizioni diverse che pongono l’uomo di fronte al mondo in un atteggiamento che non limiti l’essere nelle sue manifestazioni, ma lo lasci attualizzare in tutte le sue possibilità. Qui emerge la centralità del giudizio quale espressione di amore. Il giudizio nasce dalla decisione di prendere parte al mondo, come tentativo di salvaguardia della realtà. L’amore è passione dell’esistenza, accettazione dell’opacità del proprio essere. La carenza d’essere, che l’uomo evidenzia con la sua azione, non ha esito nichilistico, bensì rimanda a un altro. Una approfondita lettura critica dell’incontro/scontro fra Arendt e il suo maestro Heidegger.