Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Denaro e paradiso

I cattolici e l'economia globale. Con un commento all'enciclica "Caritas in veritate"

Versione cartacea

Editore: LINDAU
Genere: Etica
Altri generi: Politica
ISBN: 9788871808802
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 15,00

Disponibile in circa 3/4 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.90
Editore: LINDAU
Genere: Etica
Altri generi: Politica
ISBN: 9788871808802
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione: 2010
Note: brossurato con alette
Denaro e paradiso è il dialogo lucido e appassionato tra un intellettuale curioso e un economista non accademico sulle possibilità di applicazione in economia della morale cattolica. Questa, lungi dall’essere contro il capitalismo o le leggi di mercato, rappresenta un potenziale vantaggio competitivo, da esaltare piuttosto che da reprimere, perché permette all’uomo di realizzare integralmente se stesso secondo la propria libertà.
Attraverso una riflessione che spazia dai grandi principî alle forme concrete assunte dai rapporti economici nel corso della storia umana, i due autori tentano una riconciliazione, in un periodo di globalizzazione e di crisi mondiale, tra morale e mercato, mostrando i benefici che ne possono derivare: la morale può rendere più efficace il mercato, senza che l’economia e la ricchezza ostacolino una vita pienamente cristiana.

Prefazione del card. Tarcisio Bertone
Nato a Cianciana (AG) nel 1950, dopo il liceo ad Agrigento RINO CAMMILLERI si è laureato in Scienze Politiche a Pisa, dove ha insegnato a lungo. Scrittore e giornalista, è noto al grande pubblico per la rubrica quotidiana Il santo del giorno tenuta prima su «Avvenire» e in seguito su «Il Giornale». È autore di una vasta produzione pubblicistica e letteraria.