spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Saluti da Castel Bolognese

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 192
Genere: Fotografia
ISBN: 9788887022483
Tipologia: Libro
Formato: 22 x 32
Collana:
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 20.40
Editore: ITACA
Pagine: 192
Genere: Fotografia
ISBN: 9788887022483
Tipologia: Libro
Formato: 22 x 32
Collana: Fuori collana
Anno di edizione: 2000
«Saluti da Castel Bolognese» racconta cent’anni di storia paesana attraverso le cartoline. Mediante queste immagini riprendono vita luoghi, volti, attività in parte scomparsi, che hanno segnato la storia del nostro paese.
Un paese che la seconda guerra mondiale con la lunga sosta del fronte ha profondamente ferito, abbattendo case, edifici religiosi e civili, e la torre civica, insigne memoria delle origini di Castel Bolognese.
L’accostamento di cartoline relative allo stesso soggetto, colto a distanza di tempo, evidenzia i cambiamenti avvenuti, frutto sia del progresso tecnologico di questo secolo che stiamo lasciandoci alle spalle sia, soprattutto, della laboriosità della nostra gente.
Grazie anche alle preziose note storiche che guidano ad una più completa lettura delle cartoline, questo volume ci offre un’immagine sintetica e suggestiva del nostro più recente passato.
Felicemente esce nell’anno di passaggio da un secolo all’altro, dal secondo al terzo millennio, quasi a volere consegnare alle nuove generazioni l’eredità dei padri perché l’arricchiscano e a loro volta la riconsegnino a quanti verranno dopo di loro.
Pier Paolo Sangiorgi (classe 1957), concepito a Casola Valsenio e nato a Riolo Bagni (ora Riolo Terme), vive dal 1962 a Castel Bolognese.
Diplomato geometra, vince un concorso pubblico come inserviente all’asilo nido comunale, poi, anno dopo anno, lo sviluppo della carriera lavorativa lo vedrà raggiungere l’ambita meta: la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese.
Lo studio e la passione per la storia locale e la religiosità popolare si concretizzano nella “nascita” del primo libro, San Pietro in Biancanigo (1986), cui seguono varie mostre con relativi cataloghi: Incisioni mariane dei secoli XVIII-XIX (1990), La Madonna di Castel Bolognese (1993), Immagini e simboli eucaristici (1996) e Saluti da Castel Bolognese (2000).
Ha collaborato con periodici locali e curato i volumi Francesco Serantini: scrittore che sa scrivere (2008), con Andrea Soglia, e Mons. Alessandro Pompignoli (1920-2005) (2020), con Valeria Cavina.
Il “collocamento a riposo” e il forzato isolamento causa Covid-19 hanno permesso il riordino del suo archivio, di cui una parte dedicata alla collezione di cartoline, e quindi alla realizzazione dell’ultimo progetto editoriale, Ricordo e saluti da Castel Bolognese. Cartoline e storia postale (2022).