Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

Laico cioè cristiano

San Giuseppe Moscati medico

Versione cartacea

Editore: PICCOLA CASA EDITRICE
Genere: Testimonianza
Altri generi: Santi
ISBN: 9788899103385
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note:
Tag: Visti su "AIC"
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Editore: PICCOLA CASA EDITRICE
Genere: Testimonianza
Altri generi: Santi
ISBN: 9788899103385
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: L'eroico quotidiano
Anno di edizione: 2016
Note:
Tag: Visti su "AIC"
È la storia di un uomo, un medico, un santo. Giuseppe Moscati (1880-1927) ha vissuto la sua vita quotidiana in un modo straordinario. Era un medico capace di diagnosi eccellenti e di carità profonda. Era un ricercatore acuto, appassionato di scienza, all’avanguardia negli studi, sempre pronto a soccorrere il prossimo, confidando nel buon Dio che consola sempre chi in Lui spera e arriva là dove la scienza non può più nulla. A Napoli tutti lo conoscevano: ricchi e poveri, mendicanti e baroni. Ripercorriamo la sua esistenza attraverso gli episodi, gli studi e le sue stesse parole, fino a scoprire una vita semplice e luminosa, laica, cioè veramente cristiana. Beatificato da Paolo VI nel 1975, è stato canonizzato da san Giovanni Paolo II il 25 ottobre 1987.

 “Occorre solo un cuore semplice, come di bambino, per riconoscere i segni della grande Presenza dentro la vita normale, come incontrando un medico nella stanzetta di un ospedale o una giovane donna con un bimbo deposto in una mangiatoia.” (Dalla prefazione di Luigi Giussani)

Laico cioè cristiano inaugura la collana: L’eroico quotidiano. ”Era necessario che l’eroico diventasse normale, quotidiano, e che il normale, quotidiano diventasse eroico”: un invito di Giovanni Paolo II a scoprire come l’amore a Cristo genera una personalità nuova capace di uno sguardo che abbraccia il quotidiano cambiandolo in modo “sovversivo e sorprendente”.