Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

La riforma cattolica nell'Europa centrale

(XVI-XVIII secolo)

Versione cartacea

A cura di: Giorgio Cavalli (traduzione dal francese)
Editore: JACA BOOK
Genere: Epoca moderna
Altri generi: Riforma e Controriforma
ISBN: 9788816437258
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Collana:
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 14,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 15.90
A cura di: Giorgio Cavalli (traduzione dal francese)
Editore: JACA BOOK
Genere: Epoca moderna
Altri generi: Riforma e Controriforma
ISBN: 9788816437258
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Collana: Per una storia d'Occidente. Chiesa e società
Anno di edizione: 2005
La riconquista cattolica sul protestantesimo e sull’Impero ottomano dei territori degli Asburgo in Austria è una delle grandi svolte della storia europea sia per l’ampiezza della realizzazione sia per le conseguenze di lungo periodo. A metà del XVI secolo ci voleva molta audacia per immaginare che l’Austria, la Boemia e l’Ungheria potessero ritornare alla Chiesa cattolica, ancora incapace di condurre a buon fine la riforma del concilio di Trento. Ma, verso il 1730, questi territori sono ritornati in larga parte al cattolicesimo. La religione dell’imperatore ha realizzato una spettacolare riconquista, espressa dal barocco di Vienna e Praga.
L’autore ha saputo dipanare l’intreccio di cui è tessuta questa storia e descrivere questo rivolgimento che ha visto alle prese non solo cattolici e protestanti di tutte le confessioni e sette, latini, uniati e ortodossi, ma anche cristiani e musulmani. Con rara maestria egli offre in questo volume una sintesi di cui non esiste l’equivalente, decifrando la complessità di una storia in cui si mescolano molteplici e contraddittorie tradizioni nazionali, linguistiche e culturali. Questo passato, lo si vede ancora ai nostri giorni, costituisce uno dei nodi politici e spirituali del futuro dell’Europa.
OLIVIER CHALINE (1964), agrégé di storia, già allievo dell'École normale supérieure dove insegna storia moderna, è specializzato nello studio della Boemia del XVII secolo.