Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Mia madre la Chiesa

Vita di san Josemaría Escrivá

Versione cartacea

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Genere: Santi
ISBN: 9788821561481
Tipologia: Libro
Formato: 14x22
Anno di edizione:
Note: inserto fotografico in bianco e nero; rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 18,00

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 11.90
Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Genere: Santi
ISBN: 9788821561481
Tipologia: Libro
Formato: 14x22
Anno di edizione: 2008
Note: inserto fotografico in bianco e nero; rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
San Josemaría Escrivá de Balaguer nacque in Spagna nel 1902 e avvertì presto la vocazione religiosa. Ordinato sacerdote nel 1925 nella diocesi originaria dell'Aragona, si trasferì presto a Madrid dove nel 1928 diede inizio all'Opera per diffondere tra i cristiani la chiamata alla santità nel lavoro e nella vita ordinaria. Dopo la guerra Escrivá si trasferisce a Roma dove l'Opera cresce e incontra amici e devoti. All'inizio è decisivo il sostegno dell'arcivescovo di Madrid, a Roma, farà altrettanto il sostituto alla segreteria di stato Giovanni Battista Montini. Il Vaticano II rappresenta per l'Opera un momento di crescita.
In particolare riceve conferma l'intuizione di don Escrivà che tutti i membri del popolo di Dio sono chiamati alla santità. Non mancano, neppure le accuse rivolte all'Opera, tacciata di mirare al potere, soprattutto in Spagna dove alcuni membri partecipano al governo guidato dal generale Franco.
Don Escrivá, tuttavia, prosegue per la sua strada. Don Escrivà muore nel 1975 quando l'opera da Lui iniziata conta circa 60.000 membri.
Nel 1982 l'opera viene eretta in prelatura personale, consentendo in questo modo di restare fedeli all'ispirazione del fondatore, ma anche di rispettare lo status dei fedeli laici e dei sacerdoti religiosi.
Sant'Escrivá è stato canonizzato il 6 ottobre 2002.

 

Michele Dolz è nato a Castellón (Spagna) nel 1954 e risiede in Italia dal 1976. Laureato in pedagogia e in teologia, esercita il suo ministero sacerdotale nella pastorale della scuola. Collaboratore della rivista  «studi cattolici», studia da tempo il rapporto fra arte e spiritualità.