Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Cerco lavoro

Romanzo quasi autobiografico

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 120
Genere: Romanzo
Altri generi: Imprenditorialità
ISBN: 9788852603020
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Tag: Laurea
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Editore: ITACA
Pagine: 120
Genere: Romanzo
Altri generi: Imprenditorialità
ISBN: 9788852603020
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Persone e Imprese
Anno di edizione: 2012
Note: brossurato con alette
Tag: Laurea
«Un racconto agile, diretto, senza troppe pretese di fare “letteratura”; proprio per questo, un libro che arriva al cuore delle cose: che dice del desiderio di andare fino in fondo a quel che capita, di scoprire se stessi nell’incontro con le circostanze che la vita mette davanti.
La storia è semplice, e profonda, come il suo protagonista: un ragazzo di oggi, uno come tanti – uno dei nostri figli –, di fronte al suo primo lavoro; che poco a poco scopre come lavorare non sia passare otto ore dietro una scrivania e prendere uno stipendio – c’è qualcosa che manca se è solo questo –, ma l’occasione per diventare un uomo, per rischiare la propria intelligenza e la propria libertà.
Un libro, insomma, che racconta la storia di tutti; e che tutti – i nostri figli in primis, ma non solo – dovrebbero leggere, per capire un po’ di più chi siamo e che cosa siamo chiamati a essere».
Dalla prefazione di Franco Nembrini

Con un'intervista all'autore di Roberto Persico

Mauro Sottili nasce a Milano nel 1964. Vive gli anni dell’infanzia nella periferia di Milano, soggiornando per lunghi periodi presso i parenti nella campagna di Mantova.A dieci anni la famiglia si trasferisce per lavoro prima nel centro di Milano e poi, quattro anni dopo, nel cremasco e lì ha inizio quella personale avventura di amicizia alla quale è particolarmente legato ancora oggi.
Si diploma in ragioneria e al termine della scuola superiore effettua il servizio civile in una comunità di tossicodipendenti. Questi due anni lo segnano particolarmente per l’esperienza di fatica, dolore e morte.
A ventun’anni trova il suo primo lavoro in un’azienda meccanica dove impara a programmare i computer, per poi passare in una importante azienda informatica attraverso la quale incontra un professionista, titolare di un avviato studio di amministrazione del personale, che gli propone di subentrargli nell’attività e si mette al suo fianco, insegnandogli a lavorare e a crescere. Questo lavoro diventa l’occasione per sé e per altri di avviare attività anche in settori diversi.
A ventiquattro anni si sposa con Enza e il loro matrimonio è arricchito dalla nascita dei figli Jacopo, Filippo e Beatrice. L’esperienza della famiglia nel frattempo si allarga alla condivisione della vita con altri ragazzi: Antonietta, Christian, Valentina e Lucia.