Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Sto benissimo soffro molto

La Chiesa e le passioni

Versione
cartacea
€ 13,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 16.90
Tipologia
ISBN
9788870949414
Genere
Altri generi
Pagine
152
Formato
12,5x19,5
Anno
C’è la vita con le sue passioni, le battaglie e i conflitti interiori. C’è l’uomo con i suoi “cinque pani e due pesci”, la routine quotidiana disarmante e la modernità che fagocita, c’è il dubbio e l’illuminazione nei sei “Passi” raccolti in questo libro. C’è Giorgio Gaber, il Signore degli anelli, Facebook, il Vangelo, san Filippo Neri e i Padri del deserto. C’è la dimostrazione che Dio è qui e ora, che la fede è viva ed è l’unico viatico a una vita piena e felice. Non c’è retorica o pedagogismo ma uno sguardo lucido e disincantato, scanzonato e giovane, uno sguardo ragionevole. È la ragionevolezza della fede cristiana che non discende da un pulpito ma scende in strada, tra le inquietudini e le contraddizioni del nostro tempo, che si fa interrogare senza formalismi e indica la via. Siate «pronti sempre a rispondere a chiunque domandi ragione della speranza che è in voi» scriveva Pietro nella sua prima Lettera. Qui le risposte si trovano. Con una semplicità che arriva dritta al cuore, di chi crede e di chi è alla ricerca di un senso.
Prefazione di Costanza Miriano
C’è la vita con le sue passioni, le battaglie e i conflitti interiori. C’è l’uomo con i suoi “cinque pani e due pesci”, la routine quotidiana disarmante e la modernità che fagocita, c’è il dubbio e l’illuminazione nei sei “Passi” raccolti in questo libro. C’è Giorgio Gaber, il Signore degli anelli, Facebook, il Vangelo, san Filippo Neri e i Padri del deserto. C’è la dimostrazione che Dio è qui e ora, che la fede è viva ed è l’unico viatico a una vita piena e felice. Non c’è retorica o pedagogismo ma uno sguardo lucido e disincantato, scanzonato e giovane, uno sguardo ragionevole. È la ragionevolezza della fede cristiana che non discende da un pulpito ma scende in strada, tra le inquietudini e le contraddizioni del nostro tempo, che si fa interrogare senza formalismi e indica la via. Siate «pronti sempre a rispondere a chiunque domandi ragione della speranza che è in voi» scriveva Pietro nella sua prima Lettera. Qui le risposte si trovano. Con una semplicità che arriva dritta al cuore, di chi crede e di chi è alla ricerca di un senso.
Prefazione di Costanza Miriano
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits