Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Tullio, un anno dopo

10 parabole raccontate da un ragazzo

Versione cartacea

Editore: MONDADORI ELECTA
Pagine: 96
Genere: Comunione
Altri generi: Le domande grandi dei bambini, Catechesi
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788891820358
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione:
Tag: Comunione
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 14,90

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 15.00
Editore: MONDADORI ELECTA
Pagine: 96
Genere: Comunione
Altri generi: Le domande grandi dei bambini, Catechesi
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788891820358
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione: 2019
Tag: Comunione

Dopo Le dieci parole di Tullio sui dieci comandamenti, Massimo Camisasca affronta alcune parabole del Nuovo Testamento e - come nel precedente libro - le fa raccontare da un ragazzo di dodici anni, Tullio. Ogni capitolo ne illustra una: la pecora smarrita, i due figli, il seminatore, il figliol prodigo, i due costruttori di case, il fariseo e il pubblicano, il grano e la zizzania, il granello di senape, il buon samaritano, i posti a tavola. Dieci racconti per dieci grandi temi della vita di ogni ragazzo. Siamo così invitati a riflettere su quanto accade, assieme alle persone che ci stanno vicino. Partendo da quelle esperienze che sono valide per ogni ragazzo e che sono in grado di parlare e di essere attuali anche per i bambini nativi digitali. L'opera si sviluppa su tre piani: il racconto, i disegni, le citazioni evangeliche. Tre modalità diverse, ma complementari per accostare l'unica realtà delle parabole.

Illustrazioni di Marta Tranquilli

MASSIMO CAMISASCA è nato a Milano nel 1946. È stato ordinato prete nel 1975. L’incontro che ha segnato la sua vita è avvenuto a 14 anni al liceo Berchet, quando ha conosciuto don Luigi Giussani. Responsabile prima di Gioventù Studentesca e poi di Comunione e Liberazione, è stato anche presidente diocesano dei giovani di Azione Cattolica a Milano. Insegnante di filosofia nei licei, all’Università Cattolica di Milano, alla Pontificia Università Lateranense a Roma, dal 1993 al 1996 è stato vicepreside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi sul matrimonio e la famiglia. Ha fondato nel 1985 la Fraternità sacerdotale dei missionari di san Carlo Borromeo, di cui è superiore generale. Dal 29 settembre 2012 è vescovo di Reggio Emilia-Guastalla.