Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Questa mia casa che Dio abita

Riflessioni sulla vita comune

Versione cartacea

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 136
Genere: Ordini religiosi
Altri generi: Testimonianza
ISBN: 9788821552052
Tipologia: Libro
Formato: 13.5 x 21
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 8,00

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.90
Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 136
Genere: Ordini religiosi
Altri generi: Testimonianza
ISBN: 9788821552052
Tipologia: Libro
Formato: 13.5 x 21
Anno di edizione: 2004
«Anche questo mio libro, come la maggior parte di quelli che portano il mio nome, nasce da un dialogo con amici. Sono i miei fratelli, preti e seminaristi della Fraternità San Carlo, una comunità di missionari, nata venti anni fa dal carisma di don Luigi Giussani.
Sollecitato da ciò che vedevo crescere davanti a me e spinto, per la responsabilità che mi era stata affidata, a curare tale sviluppo, ho tracciato con loro le linee portanti della vita che mi è stata regalata.
Questo volumetto raccoglie interventi pronunciati dal 1991 al 2003, lungo l'arco di dodici anni, densi per me di tante scoperte.
Penso che queste pagine possano essere utili a tanti cristiani, anzi a tanti uomini in cerca di una "dimora" per la loro vita. Il cuore delle riflessioni che presento qui è infatti la vita comune, cioè la possibilità offerta da Cristo all'uomo di trovare nella vicinanza di altre persone, segno e strumento del mistero, il compimento affettivo della propria esistenza» (dalla prefazione di M.Camisasca).
In un mondo nel quale molti invidiano il single che ad ogni momento decide della propria vita, la proposta della vita comune è una provocazione. Massimo Camisasca riesce a dimostrare che è anche una sfida profondamente umana e bella.
MASSIMO CAMISASCA è nato a Milano nel 1946. È stato ordinato prete nel 1975. L’incontro che ha segnato la sua vita è avvenuto a 14 anni al liceo Berchet, quando ha conosciuto don Luigi Giussani. Responsabile prima di Gioventù Studentesca e poi di Comunione e Liberazione, è stato anche presidente diocesano dei giovani di Azione Cattolica a Milano. Insegnante di filosofia nei licei, all’Università Cattolica di Milano, alla Pontificia Università Lateranense a Roma, dal 1993 al 1996 è stato vicepreside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi sul matrimonio e la famiglia. Ha fondato nel 1985 la Fraternità sacerdotale dei missionari di san Carlo Borromeo, di cui è superiore generale. Dal 29 settembre 2012 è vescovo di Reggio Emilia-Guastalla.