Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

Il lavoro e l'ideale

Il ciclo delle formelle del Campanile di Giotto

Versione cartacea

Editore: SOCIETA EDITRICE FIORENTI
Genere: Pittura
ISBN: 9788860320759
Tipologia: Libro
Formato: 25x20
Anno di edizione:
Note: immagini a colori; brossurato con alette
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 15,00

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.90
Editore: SOCIETA EDITRICE FIORENTI
Genere: Pittura
ISBN: 9788860320759
Tipologia: Libro
Formato: 25x20
Anno di edizione: 2008
Note: immagini a colori; brossurato con alette
Le formelle scolpite sul Campanile di Giotto a Firenze, quasi sette secoli fa, rappresentano, con grande efficacia este-tica, una concezione autenticamente umana del lavoro che oggi è quanto mai necessario riscoprire. Il volume, completo delle immagini a colori di tutti i rilievi, aiuta a interpretare questo grande ciclo scultoreo, usando-lo come suggestiva chiave di lettura della Firenze medievale.

«Bellezza e lavoro come espressioni di una nuova concezione antropologica sono il contenuto del ciclo sul lavoro delle formelle del Campanile di Giotto e del presente volume. [...] l’osservazione delle immagini delle formelle sono un grande aiuto a ciascuno di noi, in un momento storico in cui la bellezza è spesso estetismo sterile e irrispettoso, e il lavoro una maledizione da cui liberarsi o uno strumento di riuscita attraverso cui dominare altri uomini o pretendere di possedere e dominare la realtà. Un grande aiuto e un invito a guardare per imparare, come tanti fiorentini e non, nel corso dei secoli».
dalla Prefazione di Giorgio Vittadini
Mariella Carlotti è nata a Perugia nel 1960, dove si è laureata in lettere, ma da molti anni vive a Firenze. Insegnante alle scuole secondarie superiori, si è interessata di arte con pubblicazioni, conferenze e mostre didattiche.