Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

L'ultimo crociato

Il ragazzo che vinse a Lepanto

Versione cartacea

Editore: RIZZOLI
Pagine: 402
Genere: Romanzo storico
Altri generi: Classici della letteratura
ISBN: 9788817127219
Tipologia: Libro
Formato: 13x20
Anno di edizione:
Note: dodicesima edizione (prima edizione 2001)
Tag: I 30 libri da leggere prima dei 30 anni
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 12,35 € 13,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 16.90
Editore: RIZZOLI
Pagine: 402
Genere: Romanzo storico
Altri generi: Classici della letteratura
ISBN: 9788817127219
Tipologia: Libro
Formato: 13x20
Anno di edizione: 2010
Note: dodicesima edizione (prima edizione 2001)
Tag: I 30 libri da leggere prima dei 30 anni
Giovanni d'Austria, figlio naturale di Carlo V e fratello di Filippo II re di Spagna, era poco più che un ragazzo quando guidò le truppe cristiane nella battaglia di Lepanto, riportando una decisiva vittoria che impedì la conquista musulmana dell'Europa. Un destino segnato dalla conversione e dalla riscoperta della fede, che lo porta a combattere per realizzare una volontà superiore.
Louis de Wohl ci racconta la Spagna del XVI secolo – la vita dei nobili e quella del popolo, la ferocia dei Turchi e il coraggio dei soldati – in un grande arazzo storico tra intrighi, amori, amicizie, tradimenti e colpi di scena, dando vita a un romanzo ricco e appassionante.

Postfazione di Enrique García Hernán

«Che l'uomo si chiamasse Principe o Eccellenza o non avesse affatto un nome, non aveva importanza. Come mangiasse o bevesse o vestisse, se fosse seduto su un trono o sul più basso sgabello, non aveva importanza. Anche se avesse o no trovato la felicità tra le braccia di una moglie, poco contava al confronto del più grande di tutti i problemi. Poiché l'uomo apparteneva non a se stesso, ma a Dio. Per questo i cavalieri delle passate età lasciavano le loro mogli e i loro castelli per amore della Croce».
Louis de Wohl (1903-1961), tedesco di padre ungherese e madre austriaca, dopo essere fuggito dalla Germania hitleriana nel 1935 prestò servizio come capitano nell’esercito britannico durante la seconda guerra mondiale. Instancabile viaggiatore e astronomo, fu uno degli scrittori più letti negli Stati Uniti. I suoi romanzi sono stati tradotti in dodici lingue; sedici dei suoi libri sono stati oggetto di trasposizioni cinematografiche. Tra le sue opere, le biografie romanzate di san Tommaso d'Aquino (La liberazione del gigante), di Elena madre dell'imperatore Costantino (L'albero della vita), di santa Caterina da Siena (La mia natura è il fuoco). I suoi romanzi sono tradotti in dodici lingue.