Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Una stella nella nebbia

La vita di San Riccardo Pampuri in versi

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 84
Genere: Testimonianza
Altri generi: Santi
ISBN: 9788852604379
Tipologia: Libro
Formato: 12x22,5
Anno di edizione:
Note:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 20.40
Editore: ITACA
Pagine: 84
Genere: Testimonianza
Altri generi: Santi
ISBN: 9788852604379
Tipologia: Libro
Formato: 12x22,5
Anno di edizione: 2015
Note:
La “Vita di san Riccardo Pampuri in versi” di Lorenzo Frugiuele è stata la prima biografia del santo e ha avuto subito grande diffusione.

A vent’anni dalla morte dell’autore, riprendendo fra le mani la sua opera e le lettere del santo alle sorelle, al nipote e altre persone, ha preso vita questa edizione. Il profondo Mistero della santità raccontato nelle strofe del poeta è dispiegato nei passi delle lettere adiacenti.

Inoltre, per accorciare la distanza temporale con il santo, l’opera è arricchita da alcune fotografie dei luoghi a lui cari.

La biografia di san Pampuri è  l’esito della devozione e dell’impegno, assunti dall’autore, in un momento di acuta crisi della malattia nell’aprile 1992.
Lorenzo Frugiuele nasce a Rossano (Cosenza) nel 1946.

Frequenta la facoltà di Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano ed è tra i primi protagonisti della contestazione studentesca del ’68. Alla fine dello stesso anno è decisivo per lui l’incontro con il movimento di Gioventù Studentesca, che cambia la sua vita.

Nel 1970 si sposa con Gabriella Mangiarotti e si dedica agli studi di Diritto Ecclesiastico e all’esercizio della professione forense. Insegna presso la Facoltà di Scienze Politiche e Diplomatiche a Gorizia, collabora con Il Sole24 ore come consulente di diritto del lavoro e con agenzie formative di quadri dirigenti; viene nominato Presidente dell’Isap (Istituto Studi della Pubblica Amministrazione).

La malattia che lo colpisce nel 1986 si preannuncia inesorabile secondo il parere dei medici. Ma non riesce a fermarlo di fronte ai suoi impegni e al suo lavoro che Lorenzo mette con se stesso e la sua famiglia nelle mani della Madonna di Fatima, come suggerito da don Giussani, e poi di san Riccardo Pampuri.

Muore il 5 agosto 1995, festa di N. Signora della Neve.