Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Occidente: l'ineludibile incontro

Versione cartacea

Editore: CANTAGALLI
Pagine: 144
Genere: Attualità
ISBN: 9788882723996
Tipologia: Libro
Formato: 14,5x21
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 15,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.90
Editore: CANTAGALLI
Pagine: 144
Genere: Attualità
ISBN: 9788882723996
Tipologia: Libro
Formato: 14,5x21
Anno di edizione: 2008
Lo si voglia o meno, l'Europa occidentale e' diventata, ancora una volta nella sua plurisecolare storia, terra d'incontro. Le migrazioni di massa soprattutto procedenti dai paesi dell'Est europeo, dai paesi arabi musulmani e dall'America Latina, sono un dato di fatto che non può essere evitato. I fenomeni storici accadono senza chiedere permesso. Anzi, ci costringono a domandarci se tali processi si debbano a un puro caso o esprimano un disegno buono, provvidenziale, che ci richiama e, così, rende possibile una risposta veramente umana, all'altezza dei tempi.
La prima urgenza è accettare che la convivenza sia un bene. Non parliamo della semplice co-esistenza di singoli o di culture, ma di una convivenza umana. Questo si comprende, sensu contrario, guardando le società dove il conflitto permanente rende tale convivenza quasi impossibile, degenerando in scontri violenti, terrorismo o guerra. Nessuno può desiderare sinceramente il prolungarsi di queste situazioni, in cui vittime sono sempre le fasce più deboli, i più indifesi. Partendo da questa evidenza si devono approfondire le caratteristiche di una convivenza non solo di fatto, ma anche come ideale. Cosa rende feconda e duratura la convivenza umana?
JAVIER PRADES LOPEZ è nato a Madrid nel 1960. Sacerdote della Diocesi di Madrid. Laureato in Giurisprudenza (Universidad Autónoma de Madrid) e Dottore in Teologia (P.U. Gregoriana di Roma). Professore di Teologia Dogmatica della Facoltà di Teologia “San Dámaso" (Madrid). Direttore della «Revista Española de Teología». Responsabile delle attività extra-accademiche e Direttore del Dipartimento di Teologia Dogmatica della Facoltà "San Dámaso". Socio fondatore di "Asociación para la Investigación y la Docencia Universitas".