Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Il fuoco arde nel mio cuore

Il romanzo di Teresa d'Avila

Versione
cartacea
€ 15,00
Disponibile in circa 5/7 gg
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.90
Tipologia
ISBN
9788871527666
Genere
Editore
Formato
14.5x21
Anno
Il secolo XVI in Spagna fu un'epoca di burrascose trasformazioni e di molti eventi che avrebbero avuto notevoli ripercussioni nel futuro: il rafforzamento dell'assolutismo del re, favorito fra l'altro dall'attività dell'Inquisizione e dalla persecuzione dei non cattolici (soprattutto gli ebrei e i mori, che dovevano abbandonare il paese), la scoperta dell'America, verso cui si dirigevano in cerca di fortuna schiere di nobili impoveriti, la conversione degli indiani con il ferro e il fuoco e, contemporaneamente, i primi segnali della riforma: il Concilio di Trento e le lotte dei riformatori per i cambiamenti nella Chiesa e negli ordini religiosi. Questa epoca formò la possente personalità della grande santa mistica Teresa d'Avila.[...] I lettori sono testimoni della formazione della formazione della sua santità nelle drammatiche circostanze della vita, in una incessante sperimentazione del male e dell'odio di Satana, tra sofferenze fisiche e psichiche. E' vero che la «sposa e amica» di Cristo era da Lui trattata severamente e senza riguardi, ma il motivo di ciò era l'amore.
Il romanzo è basato sulle lettere di Teresa ai personaggi più importanti del mondo cattolico del tempo, sui suoi libri "Cammino di perfezione" e "Castello interiore", nonchè sulle testimonianze dei contemporanei della santa.
Il secolo XVI in Spagna fu un'epoca di burrascose trasformazioni e di molti eventi che avrebbero avuto notevoli ripercussioni nel futuro: il rafforzamento dell'assolutismo del re, favorito fra l'altro dall'attività dell'Inquisizione e dalla persecuzione dei non cattolici (soprattutto gli ebrei e i mori, che dovevano abbandonare il paese), la scoperta dell'America, verso cui si dirigevano in cerca di fortuna schiere di nobili impoveriti, la conversione degli indiani con il ferro e il fuoco e, contemporaneamente, i primi segnali della riforma: il Concilio di Trento e le lotte dei riformatori per i cambiamenti nella Chiesa e negli ordini religiosi. Questa epoca formò la possente personalità della grande santa mistica Teresa d'Avila.[...] I lettori sono testimoni della formazione della formazione della sua santità nelle drammatiche circostanze della vita, in una incessante sperimentazione del male e dell'odio di Satana, tra sofferenze fisiche e psichiche. E' vero che la «sposa e amica» di Cristo era da Lui trattata severamente e senza riguardi, ma il motivo di ciò era l'amore.
Il romanzo è basato sulle lettere di Teresa ai personaggi più importanti del mondo cattolico del tempo, sui suoi libri "Cammino di perfezione" e "Castello interiore", nonchè sulle testimonianze dei contemporanei della santa.
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits