Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Chiunque vi ucciderà...

Il romanzo di Giovanna d'Arco

Versione
cartacea
€ 20,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 9.90
Tipologia
ISBN
9788837213527
Genere
Editore
Formato
12,5 x 20
Anno
Note

"Vi scacceranno dalle sinagoghe. Anzi, verrà l'ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio".
(Giovanni 16,2)

J. Dobraczynski, con sensibilità profondamente attuale e profondità di credente, si accosta in questo colorito romanzo storico alla personalità ingannevolmente semplice di Giovanna d’Arco la "Pulzella", collocandola sullo sfondo della torbida età, che si è designata come "autunno del Medioevo", nella Francia del nord, ferrigna e irta di munite fortezze, percorsa da eserciti e masnade impegnate nelle crudeli battaglie tra le due fazioni degli Armagnacchi e degli Inglesi e Borgognoni, tra le vicende intricate d’una guerra secolare. L’Autore, valendosi dell’artificio dei flash-back, attraverso le narrazioni di alcuni testimoni, dipinge un affresco dalle accensioni epiche, sotto un cielo religioso turbato, tempestoso: agli assalti e alle conquiste delle città - Orleans, Reims, ... - tra il crosciare delle frecce e il rimbombo delle prime colubrine, alle visite alla corte dell’inetto "Reuccio di Bourges" Carlo Vl, si intercalano gli atti di culto, le grandi Eucarestie celebrate per i soldati tutti, e succede il dramma, anzi la tragedia oscura del processo interminabile, con i tormenti della coscienza tra il rispetto di Giovanna per la "Chiesa militante", il Papa, i cardinali, i vescovi e l’appello alla "Chiesa trionfante"; infine l’atroce rogo.
"Vi scacceranno dalle sinagoghe. Anzi, verrà l'ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio".
(Giovanni 16,2)

J. Dobraczynski, con sensibilità profondamente attuale e profondità di credente, si accosta in questo colorito romanzo storico alla personalità ingannevolmente semplice di Giovanna d’Arco la "Pulzella", collocandola sullo sfondo della torbida età, che si è designata come "autunno del Medioevo", nella Francia del nord, ferrigna e irta di munite fortezze, percorsa da eserciti e masnade impegnate nelle crudeli battaglie tra le due fazioni degli Armagnacchi e degli Inglesi e Borgognoni, tra le vicende intricate d’una guerra secolare. L’Autore, valendosi dell’artificio dei flash-back, attraverso le narrazioni di alcuni testimoni, dipinge un affresco dalle accensioni epiche, sotto un cielo religioso turbato, tempestoso: agli assalti e alle conquiste delle città - Orleans, Reims, ... - tra il crosciare delle frecce e il rimbombo delle prime colubrine, alle visite alla corte dell’inetto "Reuccio di Bourges" Carlo Vl, si intercalano gli atti di culto, le grandi Eucarestie celebrate per i soldati tutti, e succede il dramma, anzi la tragedia oscura del processo interminabile, con i tormenti della coscienza tra il rispetto di Giovanna per la "Chiesa militante", il Papa, i cardinali, i vescovi e l’appello alla "Chiesa trionfante"; infine l’atroce rogo.
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits