Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Quaderni del concilio

Versione cartacea

Editore: JACA BOOK
Pagine: 520
Genere: Saggistica
ISBN: 9788816304611
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 98,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita aggiungendo questo libro
Editore: JACA BOOK
Pagine: 520
Genere: Saggistica
ISBN: 9788816304611
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Anno di edizione: 2009
«Una notizia sorprendente». È con queste parole che Henri de Lubac, la cui ortodossia era stata così energicamente contestata, con particolare attenzione ai suoi lavori sul “soprannaturale” e al suo nesso con la storia umana, accoglie l’annuncio della sua partecipazione al Concilio Vaticano II.
I suoi Quaderni ripercorrono i due anni di preparazione e le quattro sessioni conciliari, senza tralasciare le intersessioni. Ci permettono così di assistere alla discussione degli ordini del giorno ma anche, in occasione delle riunioni della Commissione teologica e delle sottocommissioni, all’elaborazione dei testi successivamente presentati ai Padri conciliari. Padre de Lubac, eminente teologo e uomo di grande spirito, offre al lettore una guida sicura, introducendolo in quel magma teologico che fu il concilio e permettendogli di cogliere la posta in gioco di dibattiti talvolta animati.
Padre de Lubac non esita a esprimere con chiarezza la sua opinione riguardo ai teologi che lo circondano, delle nuove concezioni che emergono grazie al Concilio o dei problemi che egli giudica i più gravi per la fede cristiana. Questi quaderni ci invitano ad una più profonda comprensione storica e teologica del concilio. Questi due volumi, sono stati realizzati con la collaborazione di Loïc Figoureux, professore universitario, che ne ha curato l’introduzione e le note, di Jacques Prévotat, professore di storia contemporanea dell’Università di Lille-III e autore della prefazione e, infine con la partecipazione di Padre François- Xavier Dumortier e di Jacques de Larosière, presidente dell’Associazione nazionale Henri de Lubac, professore universitario.