Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

E se Teilhard dicesse il vero...

Versione
cartacea
€ 10,00
Disponibile in circa 5/7 gg
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Tipologia
ISBN
9788816304369
Genere
Altri generi
Editore
Curatore
Eugenio Costa (traduzione dal francese)
Pagine
80
Formato
15x23
Anno
Note
I edizione italiana
Questo volumetto introduce al pensiero di una fra le più particolari personalità della cultura cristiana del Novecento. Gesuita e scienziato (geologo e paleontologo), Teilhard de Chardin ha lasciato un messaggio di grande attualità teologica e spirituale, proponendo una visione cosmica della fede cristiana, attraverso un'evoluzione creatrice capace di una progressiva sintesi, di cui l'uomo sin dalla sua origine può e deve essere protagonista. Perno di questo movimento cosmico è la figura di Cristo, in cui – come diceva san Paolo – «tutte le cose sussistono», Principio coordinatore, organizzatore e insieme significatore di tutto.
Emerge da queste pagine il fascino di una visione che ha saputo far brillare la luce della vicenda umana, fin dai suoi più minuti dettagli, attraverso il respiro universale di un'evoluzione creatrice: «Per riuscire a fare un'anima, Dio ha una sola via aperta davanti a sé: creare un Mondo». È dunque muovendo dal gioco della Natura, attraverso il paradigma dell'Evoluzione, che Teilhard legge il fenomeno umano fino a contemplare «un nuovo volto di Dio» nato dal «meraviglioso scambio» con l'uomo. Perciò in Teilhard la darwiniana visione dell'evoluzione non solo non si scontra con l'idea di Creazione, ma ad essa compenetra, lasciando al dato scientifico la sua autonomia e insieme assumendolo in una visione cosmica in cui il credente ritrova Dio che si accompagna con l'uomo nel suo trascorrere terreno.
Questo volumetto introduce al pensiero di una fra le più particolari personalità della cultura cristiana del Novecento. Gesuita e scienziato (geologo e paleontologo), Teilhard de Chardin ha lasciato un messaggio di grande attualità teologica e spirituale, proponendo una visione cosmica della fede cristiana, attraverso un'evoluzione creatrice capace di una progressiva sintesi, di cui l'uomo sin dalla sua origine può e deve essere protagonista. Perno di questo movimento cosmico è la figura di Cristo, in cui – come diceva san Paolo – «tutte le cose sussistono», Principio coordinatore, organizzatore e insieme significatore di tutto.
Emerge da queste pagine il fascino di una visione che ha saputo far brillare la luce della vicenda umana, fin dai suoi più minuti dettagli, attraverso il respiro universale di un'evoluzione creatrice: «Per riuscire a fare un'anima, Dio ha una sola via aperta davanti a sé: creare un Mondo». È dunque muovendo dal gioco della Natura, attraverso il paradigma dell'Evoluzione, che Teilhard legge il fenomeno umano fino a contemplare «un nuovo volto di Dio» nato dal «meraviglioso scambio» con l'uomo. Perciò in Teilhard la darwiniana visione dell'evoluzione non solo non si scontra con l'idea di Creazione, ma ad essa compenetra, lasciando al dato scientifico la sua autonomia e insieme assumendolo in una visione cosmica in cui il credente ritrova Dio che si accompagna con l'uomo nel suo trascorrere terreno.
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits