Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Un gancio in mezzo al cielo

Versione cartacea

Editore: PAOLINE EDITORIALE LIBRI
Genere: Storie di vita
Altri generi: Malattia, Giovani
ISBN: 9788831540988
Tipologia: Libro
Formato: 13x20
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Tag: I 30 libri da leggere prima dei 30 anni, Storie di donne
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 12,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 17.90
Editore: PAOLINE EDITORIALE LIBRI
Genere: Storie di vita
Altri generi: Malattia, Giovani
ISBN: 9788831540988
Tipologia: Libro
Formato: 13x20
Anno di edizione: 2012
Note: brossurato con alette
Tag: I 30 libri da leggere prima dei 30 anni, Storie di donne
Questa è il la testimonianza di Giulia Gabrieli, quattordici anni, malata di tumore, morta la sera del 19 agosto 2011, che ha saputo trasformare i suoi due anni di malattia in un inno alla vita, in un crescendo spirituale.
Giulia era una ragazza normale, bella, solare, amava viaggiare, vestirsi bene e adorava lo shopping. Un’esplosione di raffinata vitalità, che la malattia, misteriosamente, non ha stroncato, ma amplificato. Nelle pagine del diario narra la sua lotta per affrontare la malattia e la sua speranza di guarire ma anche l’abbandono alla volontà di Dio. I medici sono i suoi amici, i suoi “supereroi”; i genitori, gli amici, le amiche e gli insegnanti i suoi angeli custodi, coloro che la sostengono e la incoraggiano.
Giulia amava la musica e, in modo speciale, un grande classico di Claudio Baglioni cantato da Laura Pausini: Strada facendo.
“Strada facendo vedrai che non sei più da sola / …dai che ce la fai! / Strada facendo troverai anche tu un gancio in mezzo al cielo... / Sì, mi dà leggerezza, una grande speranza…”.
Per questa ragione Giulia ha voluto intitolare il suo diario: Un gancio in mezzo al cielo.
In appendice un articolo scritto da Fabio Finazzi per «L’Eco di Bergamo» sulla vicenda di Giulia.

Il ricavato dei diritti d’autore di questo libro sarà destinato in parte all’AIRC, Associazione italiana per la Ricerca sul Cancro, e in parte a sostenere progetti di solidarietà a favore di giovani e bambini malati.