Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Don Camillo e il suo gregge

Versione cartacea

Editore: RIZZOLI
Pagine: 364
Genere: Letteratura italiana
Altri generi: Racconti
ISBN: 9788817098311
Tipologia: Libro
Formato: 13x19,8
Anno di edizione:
Tag: Sacerdoti
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 13,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 16.90
Editore: RIZZOLI
Pagine: 364
Genere: Letteratura italiana
Altri generi: Racconti
ISBN: 9788817098311
Tipologia: Libro
Formato: 13x19,8
Anno di edizione: 2017
Tag: Sacerdoti
Nel loro paesello della Bassa Peppone e don Camillo continuano, negli anni dell'immediato dopoguerra, il loro conflitto privato fatto di avventure, vendette, scherzi, strategie opposte e complementari. Perché, si sa, spesso gli estremi sono così estremi che si ricongiungono dall'altra parte. Così può capitare che i due escano dalle cabine elettorali e non si sappia chi abbia fatto la croce sul PCI e chi abbia consegnato la scheda bianca, oppure addirittura che nascondano insieme un carro armato, ingombrante ricordo della guerra da poco finita. Le avventure di Don Camillo e Peppone superano le divergenze politiche, le ideologie, la Storia e si trasformano oggi in racconti pieni di umanità, in cui riscoprire il valore di un "Mondo piccolo" pieno di buona volontà, purezza e dignità.
GIOVANNINO GUARESCHI nacque a Fontanelle di Roccabianca (Parma) il 1 maggio 1908 e morì a Cervia nel 1968. Fu disegnatore, umorista, giornalista e scrittore. Nel 1943 fu internato dai tedeschi in un campo di concentramento per aver voluto tenere fede al giuramento di fedeltà al Re. Dopo la guerra fondò con Giovanni Mosca il celebre settimanale umoristico «Candido», che diressero insieme per un lustro. Dal 1950 al 1957 Guareschi ne fu direttore unico; successivamente, proseguì a collaborarvi sino al 1961, anno in cui, per sua decisione, il giornale smise di esser pubblicato. Collaboratore de «Il Borghese» e de «La Notte»; tenne inoltre, fino al 1966, una rubrica su «Oggi». Il suo nome è legato alla notissima serie di opere incentrate sui personaggi di don Camillo e Peppone. Tutte le sue opere sono pubblicate da Rizzoli