Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

L'Unità d'Italia

Centocinquant'anni 1861-2011. Contributo di un italiano cardinale a una rievocazione multiforme e problematica

Versione cartacea

Editore: CANTAGALLI
Pagine: 88
Genere: Storia contemporanea
ISBN: 9788882726201
Tipologia: Libro
Formato: 12x21
Anno di edizione:
Note: brossurato con alette
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 8,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.90
Editore: CANTAGALLI
Pagine: 88
Genere: Storia contemporanea
ISBN: 9788882726201
Tipologia: Libro
Formato: 12x21
Anno di edizione: 2011
Note: brossurato con alette
Un italiano d'eccezione offre il suo contributo personale al controverso e multiforme dibattito sul Risorgimento. In occasione del centocinquantesimo anniversario dell'Italia unita, il cardinale Giacomo Biffi rivolge il suo inconfondibile sguardo ai fatti ''provvidenziali'' che guidarono il nostro paese verso l'unita' nazionale, senza trascurare le contraddizioni, i limiti e gli effetti a lungo termine dell'opera dei costruttori del nuovo Stato.

GIACOMO BIFFI è nato a Milano il 13 giugno 1928, ha compiuto gli studi ecclesiastici nei seminari dell'Arcidiocesi Ambrosiana ed è stato ordinato sacerdote il 23 dicembre 1950 dall'arcivescovo card. Schuster. Laureatosi in teologia nel 1955, dopo qualche anno di insegnamento teologico ha fatto il parroco, prima a Legnano, poi nella metropoli lombarda. Questa evoluzione si rispecchia nelle sue pubblicazioni: più orientate alla ricerca e alla riflessione speculativa le prime, al servizio della meditazione, della vita dello spirito, dell'impegno pastorale le più recenti.
Dopo essere stato vescovo ausiliare nella Chiesa di Milano, è stato dal 1984 arcivescovo di Bologna, emerito dal 2003. Cardinale dal 1985, è membro delle Congregazioni per il Clero, per l'Educazione Cattolica e per l'Evangelizzazione dei Popoli.
È autore di numerose pubblicazioni a carattere teologico e catechetico, fra le quali: Alla destra del Padre (Vita e Pensiero 1967, Jaca Book 2004), Contro Maestro Ciliegia. Commento teologico a «Le avventure di Pinocchio» (Jaca Book 1977, Mondadori 1998), Io credo. Esposizione della fede cattolica (Jaca Book 1980), La Bella, la bestia e il cavaliere (Jaca Book 1984), Esplorando il disegno... (Elledici 1994), La sposa chiacchierata. Invito all'ecclesiocentrismo (Jaca Book 1998), Gesù di Nazaret, centro del cosmo e della storia (Elledici 2000), Liber Pastoralis Bononiensis (EDB 2002). Ha pure collaborato alla pubblicazione dell'Opera Omnia di S. Ambrogio (Città Nuova e Biblioteca Ambrosiana) e all'Opera omnia di S. Pietro Crisologo (Città Nuova e Biblioteca Ambrosiana 1996).
Muore a Bologna l'11 luglio 2015 dopo un lungo periodo di ricovero