Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Dimora

Per sfuggire all'era del movimento perpetuo

Versione cartacea

A cura di: Hélène Gaudin (traduzione)
Editore: ITACA
Pagine: 232
Genere: Giovani
Altri generi: Famiglia
ISBN: 9788852606199
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note: Coedizione Itaca-Fondazione De Gasperi
Tag: Compleanno, I nostri 30 libri del cuore, Insegnanti, Laurea
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 17,10 € 18,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 11.90
A cura di: Hélène Gaudin (traduzione)
Editore: ITACA
Pagine: 232
Genere: Giovani
Altri generi: Famiglia
ISBN: 9788852606199
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Saggi
Anno di edizione: 2019
Note: Coedizione Itaca-Fondazione De Gasperi
Tag: Compleanno, I nostri 30 libri del cuore, Insegnanti, Laurea

«Intorno a noi tutto cambia. Bisogna seguire il ritmo…
Il nostro mondo ha fatto del movimento un imperativo universale. E se la vita è evoluzione, se l’economia è crescita, se la politica è progresso, allora tutto ciò che non si trasforma deve sparire.
In un tempo in cui il mondo occidentale è reso fragile per una sorta di spossatezza interiore e poiché il rapporto che avremo con la rapida evoluzione delle innovazioni  tecnologiche rappresenterà la grande sfida politica degli anni a venire, mi è sembrato fondamentale mostrare lo squilibrio che si è venuto a creare in seguito alla dimenticanza della stabilità necessaria alla nostra vita.
Ciò che rende possibile il movimento di ogni vita e le dona un senso è sempre ciò che permane.
Abbiamo bisogno di una dimora, di un luogo da abitare dove ci possiamo ritrovare, un luogo che diventi familiare, un punto fisso, un riferimento intorno al quale il mondo intero si organizzi».
Franҫois-Xavier Bellamy

Prefazione di Gigi De Palo
Presentazione di Lorenzo Malagola

François-Xavier Bellamy (Parigi, 1985) completa gli studi secondari a Versailles e si dedica alla filosofia: nel 2005 entra alla Scuola Normale Superiore di Parigi e nel 2008 è promosso al concorso dell’agrégation di filosofia.

Dopo essere stato membro di due gabinetti ministeriali, torna a insegnare nei licei, dapprima nella periferia di Parigi e ora nelle classi di preparazione al concorso della Scuola Normale Superiore.

Dal 2008 è vicesindaco (indipendente) di Versailles, assessore alle politiche giovanili, all’istruzione e alle politiche del lavoro.

Nel 2013 ha fondato a Parigi le Soirées de la Philo, una serie di conferenze di filosofia per il grande pubblico.