Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Il dono di Darwin

alla scienza e alla religione

Versione
cartacea
€ 24,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 5.90
Tipologia
ISBN
9788821565007
Genere
Altri generi
Pagine
312
Formato
12x20
Anno
Note
coedizione San Paolo - Jaca Book
150 anni fa Darwin enunciava nel suo testo fondamentale L'origine delle specie la teoria dell'evoluzione. Un secolo e mezzo più tardi, il dibattito sul rapporto tra fede e scienza è quanto mai attuale e spesso focalizzato proprio sulla teoria evoluzionistica, vista come opposta alla visione religiosa della creazione. Il dono di Darwin alla scienza e alla religione, come suggerito già dal titolo, si propone invece di far comprendere che la religione non ha nulla da temere dal dato dell'evoluzione, ma al contrario deve guardare ad esso come a un dono, a una grande opportunità. Il libro compie tre passi: mostra i dati scientifici che rendono indubitabile il dato dell'evoluzione; delinea le linee essenziali della storia del darwinismo; fa vedere come tra evoluzione e religione non ci sia assolutamente conflitto, perché si tratta di due punti di vista differenti e non sovrapponibili. Il tono pacato delle argomentazioni di Ayala, così sicuro nel padroneggiare entrambe le materie in quanto biologo evoluzionista di fama mondiale ed insieme laureato in teologia, porta un contributo decisivo nel dibattito internazionale.
150 anni fa Darwin enunciava nel suo testo fondamentale L'origine delle specie la teoria dell'evoluzione. Un secolo e mezzo più tardi, il dibattito sul rapporto tra fede e scienza è quanto mai attuale e spesso focalizzato proprio sulla teoria evoluzionistica, vista come opposta alla visione religiosa della creazione. Il dono di Darwin alla scienza e alla religione, come suggerito già dal titolo, si propone invece di far comprendere che la religione non ha nulla da temere dal dato dell'evoluzione, ma al contrario deve guardare ad esso come a un dono, a una grande opportunità. Il libro compie tre passi: mostra i dati scientifici che rendono indubitabile il dato dell'evoluzione; delinea le linee essenziali della storia del darwinismo; fa vedere come tra evoluzione e religione non ci sia assolutamente conflitto, perché si tratta di due punti di vista differenti e non sovrapponibili. Il tono pacato delle argomentazioni di Ayala, così sicuro nel padroneggiare entrambe le materie in quanto biologo evoluzionista di fama mondiale ed insieme laureato in teologia, porta un contributo decisivo nel dibattito internazionale.
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits