Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Diario di preghiera

Versione cartacea

Editore: BOMPIANI
Genere: Biografie
Altri generi: Letteratura americana
ISBN: 9788845280580
Tipologia: Libro
Formato: 15x21
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 11,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 18.90
Editore: BOMPIANI
Genere: Biografie
Altri generi: Letteratura americana
ISBN: 9788845280580
Tipologia: Libro
Formato: 15x21
Anno di edizione: 2016
“Non intendo rinnegare le preghiere tradizionali che ho detto per tutta la vita; ma le dico e non le sento... Vorrei scrivere una preghiera bellissima”. Questo diario personale di Flannery O’Connor, scritto tra il 1946 e il 1947 ai tempi dell’università in Iowa e di recente ritrovato tra le sue carte in Georgia, è molto più di una raccolta di preghiere: è un singolare dialogo con Dio, il colloquio silenzioso e appassionato di una giovane donna intelligente alla ricerca della propria strada e determinata a metterla al servizio di una causa superiore. Una finestra sull’interiorità di una delle maggiori narratrici americane del secolo passato. Scavando nel profondo dei propri sentimenti e paure – di essere mediocre, stupida, presuntuosa – Flannery O’Connor si esercita in un costante confronto con la fede cattolica e i maestri che la ispirano come Freud, Proust e Rousseau. In questo documento prezioso, arricchito dalla riproduzione anastatica delle pagine del diario, già emerge l’umiltà e la sensibilità priva di retorica di un’autricele cui ambizioni e valore letterari si intrecciano con una incessante tensione verso il divino e la grazia: “Se devo faticare per il mio lavoro di scrittrice, caro Dio, lascia che sia al Tuo servizio. Mi piacerebbe essere santa in modo intelligente.”
FLANNERY O'CONNOR (1925-1964), scrittrice americana riscoperta recentemente anche dalla critica italiana.