Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok
Versione
cartacea
€ 13,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 16.90
Tipologia
ISBN
9788811363675
Genere
Altri generi
Editore
Curatore
Luigi Vittorio Nadai (traduttore)
Pagine
352
Formato
10,7x18
Anno
I primi quattro racconti di questa raccolta furono scritti negli anni immediatamente precedenti l'arresto e la condanna ai lavori forzati; tra il 1846 e il 1848. Ne sono protagonisti umili impiegati schiavi delle proprie frenesie o piegati dall'arroganza del sistema, giovani sognatori in bilico tra incubo e impossibilità di appagare i propri desideri, personaggi che si muovono nel solco della tradizionale narrativa russa, da Gogol' a Puškin.
Gli ultimi tre racconti nascono invece negli stessi anni dei grandi romanzi della maturità e comparvero inizlamente nel
Diario di uno scrittore tra il 1873 e il 1877: tutti narrati in prima persona, dilatano il discorso sul «sottosuolo», aprono squarci sui meandri contorti della psiche umana e riecheggiano la tormentata ricerca narrativa dello scrittore.

Il volume comprende i racconti: Il signor Procharčin, La padrona, Le notti bianche, Uno spiacevole episodio, Bobòk , La mansueta, Il sogno di un uomo ridicolo.

Introduzione di Fausto Malcovati
I primi quattro racconti di questa raccolta furono scritti negli anni immediatamente precedenti l'arresto e la condanna ai lavori forzati; tra il 1846 e il 1848. Ne sono protagonisti umili impiegati schiavi delle proprie frenesie o piegati dall'arroganza del sistema, giovani sognatori in bilico tra incubo e impossibilità di appagare i propri desideri, personaggi che si muovono nel solco della tradizionale narrativa russa, da Gogol' a Puškin.
Gli ultimi tre racconti nascono invece negli stessi anni dei grandi romanzi della maturità e comparvero inizlamente nel
Diario di uno scrittore tra il 1873 e il 1877: tutti narrati in prima persona, dilatano il discorso sul «sottosuolo», aprono squarci sui meandri contorti della psiche umana e riecheggiano la tormentata ricerca narrativa dello scrittore.

Il volume comprende i racconti: Il signor Procharčin, La padrona, Le notti bianche, Uno spiacevole episodio, Bobòk , La mansueta, Il sogno di un uomo ridicolo.

Introduzione di Fausto Malcovati
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits