Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Il Nazareno

Studi di esegesi neotestamentaria alla luce dell'aramaico e del pensiero rabbinico

Versione cartacea

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 608
Genere: Saggi
ISBN: 9788821563744
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione:
Note: rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 42,00

Spedizione gratuita aggiungendo questo libro
Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 608
Genere: Saggi
ISBN: 9788821563744
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione: 2009
Note: rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
Il Nazareno, pubblicato per la prima volta nel 1938, rappresentava una significativa novità culturale per l'Italia tra le due guerre. Interrompeva il silenzio degli ebrei italiani su Gesù, che durava da lungo tempo. Riproponeva alla Chiesa cattolica l'esigenza di adottare i criteri della ricerca scientifica per accostarsi alla figura del Fondatore. Applicando il metodo storico critico dell'esegesi e quello comparativo delle religioni, Zolli trasportava il lettore nella Palestina del I secolo, gli lasciava ascoltare le parole di Gesù, cercava di spiegare il suo pensiero all'interno della tradizione ebraica e della lingua aramaica. Nel frattempo i postulati scientifici di Zolli sono stati ampiamente accolti e il dialogo ebraico-cristiano ha fatto grandi progressi. Il Nazareno, tuttavia, resta una guida alla ricerca delle orme e delle tracce lasciate da Gesù nella storia, e una testimonianza di onestà intellettuale che merita di essere letta e studiata.
ISRAEL ZOLLER (1881-1956), poi ZOLLI, nacque a Brody (oggi in Ucraina) da famiglia ebrea polacca. Dopo la Grande Guerra divenne rabbino capo a Trieste, insegnando Lingua e Letteratura Ebraica all’Università di Padova. Nel 1938 fu nominato rabbino capo di Roma. Convertitosi e battezzato nel 1945 scegliendo di prendere il nome di Eugenio, insegnò alla «Sapienza» e all’Istituto Biblico. La sua autobiografia Prima dell’alba , pubblicata dalle edizioni San Paolo nel 2004, è arrivata in Italia dopo 50 anni dalla pubblicazione in Usa e fa chiarezza su una vicenda storica che ha alimentato polemiche.