Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Francesco e il sultano

800 anni da un incredibile incontro

Versione cartacea

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 178
Genere: Testimoni
Altri generi: Storicità
ISBN: 9788892219601
Tipologia: Libro
Formato: 14x21,5
Anno di edizione:
Note: rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 16,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 13.90
Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 178
Genere: Testimoni
Altri generi: Storicità
ISBN: 9788892219601
Tipologia: Libro
Formato: 14x21,5
Anno di edizione: 2019
Note: rilegato con copertina rigida e sovraccoperta
Ottocento anni fa - mentre era in atto la quinta Crociata che avrebbe portato i crociati in nuovi territori lontani da Gerusalemme e a scontrarsi con il sultanato degli Ayyubidi sul delta del Nilo, presso la città di Damietta - san Francesco d'Assisi intraprendeva un viaggio rivoluzionario quanto pericoloso e dall'esito incerto, alla volta dell'Egitto per incontrare il sultano al-Kamil. Fu la preghiera a sostenerlo e l'autentica volontà di pace. Un evento ancora oggi carico di significato e portatore di un messaggio sempre attuale e pregnante. L'incontro effettivamente avvenne, il contenuto del dialogo non ci è noto, ma ciò che ci basta sapere è che quel confronto ci fu e fu proficuo, a dimostrazione della ricchezza che può nascere dall'incontro di culture diverse quando vi sia la volontà di aprirsi e di comprendersi. Qui, Enzo Fortunato ripercorre le tappe del cammino di Francesco e dei Francescani, a partire da quel fatidico viaggio quando il Vangelo incontrò il Corano. Piero Damosso ci rappresenta - attraverso le recenti tappe del dialogo cristiano sostenute da papa Francesco, Benedetto XVI e san Giovanni Paolo II, per arrivare alla determinante e feconda dichiarazione di Abu Dhabi sulla "fratellanza umana" del 2019 la necessità di recuperare, anche proprio dall'esempio francescano, l'amore verso i fratelli, il rispetto per le altre culture nel riconoscimento dell'altrui libertà e dell'uguale diritto alla vita, voluti proprio da Dio stesso.