Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Don Natale Bellani

Cristo ha afferrato la mia vita

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 216
Genere: Testimonianza
ISBN: 9788852602825
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note: inserto fotografico a colori
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 10,63 € 12,50
-15%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 17.40
Editore: ITACA
Pagine: 216
Genere: Testimonianza
ISBN: 9788852602825
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Testimoni
Anno di edizione: 2011
Note: inserto fotografico a colori
Non è facile scandagliare la vita di un “quasi santo” e raccontarla in un libro. C’è il rischio di rimpicciolirne i gesti, i segni, il lascito. La persona tutta. Non mancano i ricordi, intendiamoci. Di quelli ce n’è a bizzeffe. Ma lui non lo si può ricordare. Don Natale Bellani è lì da vedere, ancora oggi, in tutti quelli che ha cambiato, guidato, plasmato alla luce della fede.
Di questo prete immenso colpiscono diverse cose. In particolare come Dio se ne sia servito per arrivare a molti. E ciò grazie a quella continua, severa e impellente ricerca del Mistero che lo divorava.
Nel giorno del suo quarantunesimo compleanno appuntò tra le pagine dei suoi diari questa preghiera, sintesi perfetta di quel che egli fu ogni giorno della sua vita: «Oggi compio quarantun’anni. Vorrei che il tempo che passa mi facesse capire che devo rischiare tutto e subito per raggiungere Cristo e la mia e altrui conversione».

Prefazione di Luigi Negri
CRISTIANO GUARNERI è nato a Cremona nel 1973. Sposato, padre di quattro figli, giornalista professionista, ha fatto gavetta al quotidiano «La Cronaca», ha lavorato come cronista politico per l'agenzia «Il Velino» e collaborato con il quotidiano «Libero». Oggi si occupa di formazione professionale.