Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Una gioia insolita

Lettere tra un prete cattolico e un laico anglicano

Versione cartacea

A cura di: Luciano Squizzato
Editore: JACA BOOK
Pagine: 308
Genere: Saggi
ISBN: 9788816371712
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Collana:
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 18,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 11.90
A cura di: Luciano Squizzato
Editore: JACA BOOK
Pagine: 308
Genere: Saggi
ISBN: 9788816371712
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Collana: Jaca Book Reprint
Anno di edizione: 2017

«Una gioia insolita si colloca tra gli importanti documenti ecumenici di questo secolo. Don Calabria e C.S. Lewis hanno creduto nella fede cristiana con ogni oncia del loro essere, e se fosse stato chiesto loro di morire per difenderla sono certo che nessuno dei due avrebbe avuto un attimo di esitazione. Se io non avessi saputo chi fossero gli autori, avrei potuto credere che questa fosse la corrispondenza tra due degli Apostoli. L’unicità del carteggio consiste nel suo essere ben più che un dibattito significativo sul problema dell’unità dei cristiani: è di fatto l’autentica, sperimentata unità tra due grandi cristiani. […] La considerevole serie di lettere tra il sacerdote cattolico e il laico anglicano è uno straordinario esempio di economia divina»

Dalla Prefazione di W.Hooper

Nato a Belfast nel 1898, dopo la morte di sua madre, nel 1908, per C.S. LEWIS iniziò un travagliato curriculum scolastico, finché dal 1914 al 1917 ricevette un'istruzione privata. Vinta una borsa di studio per l'University College di Oxford, studiò lì dal 1917, anno in cui venne chiamato alle armi. Ferito, tornrò a Oxford dopo la guarigione nel 1919, per laurearvisi nel 1923 a pieni voti in Lingua e Letteratura inglese. Ateo nella prima parte della sua vita, nel 1929 si converte al cristianesimo. A Oxford strinse amicizia con J.R. Tolkien e con Charles Williams, e fu fellow e tutor di inglese per molti anni, prima di passare nel 1954 all'Università di Cambridge come professore di Inglese medievale e rinascimentale, cattedra da cui si dimise nel 1963. Morì in quello stesso anno, il 22 novembre. Autore di importanti testi teorici di argomento letterario e religioso, fu anche scrittore prolifico e popolarissimo ed ebbe grande successo con il pamphlet Le lettere di Berlicche e con i romanzi fantascientifici del ciclo «Perelandra». I sette romanzi sul paese fantastico di Narnia sono la sua unica opera per l'infanzia.