Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

Il leone, la strega e l'armadio

Le cronache di Narnia

Versione cartacea

Editore: MONDADORI
Pagine: 48
Genere: Libri che passione!
Altri generi: Natale
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788804731146
Tipologia: Libro
Formato: 24x30
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 19,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 10.90
Editore: MONDADORI
Pagine: 48
Genere: Libri che passione!
Altri generi: Natale
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788804731146
Tipologia: Libro
Formato: 24x30
Anno di edizione: 2020
La guerra è scoppiata e Peter, Susan, Edmund e Lucy vengono mandati nella casa di campagna di un anziano e gentile professore. È una casa molto grande, di quelle che sembrano non finire mai. Il giorno che decidono di esplorarla, giungono in una stanza quasi vuota, con solo un grande armadio appoggiato al muro. Contiene cappotti e pellicce: a Lucy piacciono molto, e quando vi entra per accarezzarle, avanza un passo dopo l'altro, fila dopo fila, fino a sentire qualcosa scricchiolare sotto le scarpe. È neve. E, tutto a attorno a lei, illuminato dalla fioca luce di un lampione, un bosco. Dall'armadio senza la parete di fondo, Lucy è arrivata a Narnia, la magica terra abitata da fauni e centauri, ninfe e animali parlanti. Da quando però comanda la Strega Bianca, a Narnia è sempre inverno... e mai Natale. Per fortuna Aslan, il grande leone e il signore del bosco, sta tornando e, secondo la leggenda, quando Aslan tornerà, aiutato da due "figli di Adamo" e da "due figlie di Eva", l'inverno eterno avrà fine.
Nato a Belfast nel 1898, dopo la morte di sua madre, nel 1908, per C.S. LEWIS iniziò un travagliato curriculum scolastico, finché dal 1914 al 1917 ricevette un'istruzione privata. Vinta una borsa di studio per l'University College di Oxford, studiò lì dal 1917, anno in cui venne chiamato alle armi. Ferito, tornrò a Oxford dopo la guarigione nel 1919, per laurearvisi nel 1923 a pieni voti in Lingua e Letteratura inglese. Ateo nella prima parte della sua vita, nel 1929 si converte al cristianesimo. A Oxford strinse amicizia con J.R. Tolkien e con Charles Williams, e fu fellow e tutor di inglese per molti anni, prima di passare nel 1954 all'Università di Cambridge come professore di Inglese medievale e rinascimentale, cattedra da cui si dimise nel 1963. Morì in quello stesso anno, il 22 novembre. Autore di importanti testi teorici di argomento letterario e religioso, fu anche scrittore prolifico e popolarissimo ed ebbe grande successo con il pamphlet Le lettere di Berlicche e con i romanzi fantascientifici del ciclo «Perelandra». I sette romanzi sul paese fantastico di Narnia sono la sua unica opera per l'infanzia.