Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a € 29,90

Lucilla e il cacciatore di stelle

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 32
Genere: Racconti
Altri generi: Cielo e natura, Le domande grandi dei bambini
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788852603693
Tipologia: Libro
Formato: 21x28
Collana:
Anno di edizione:
Note: illustrazioni a colori, cartonato
Tag: Bambini, Comunione
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 11,40 € 12,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 18.50
Editore: ITACA
Pagine: 32
Genere: Racconti
Altri generi: Cielo e natura, Le domande grandi dei bambini
Fasce di età: 9-10 anni
ISBN: 9788852603693
Tipologia: Libro
Formato: 21x28
Collana: Junior
Anno di edizione: 2014
Note: illustrazioni a colori, cartonato
Tag: Bambini, Comunione
Con una intervista a Marco Bersanelli, un vero cacciatore di stelle

“Cosa farò da grande?” si chiedeva Lucilla. Nella sua famiglia erano sempre stati tutti cacciatori, ma lei non sapeva di cosa sarebbe diventata cacciatrice.
Una sera Lucilla non dormiva e decise di andare a camminare nella campagna buia. Fu allora che vide le lucciole e decise di diventare una cacciatrice di lucciole. Amava quegli esseri piccoli e misteriosi, ma dopo avere studiato tutto su di loro si accorse che non le bastavano più.
Fu allora che si imbattè nel cacciatore di stelle, che le fece guardare il cielo stellato. A Lucilla mancava quasi il fiato, ma aveva ancora una domanda: “E oltre le stelle?”.

Testo di Alberto Bordin
Illustrazioni di Claudia Bordin
Sono Claudia Bordin, un’illustratrice appassionata dei colori. Ho frequentato l’Istituto Europeo di Design (IED) specializzandomi in illustrazione, e ho insegnato per cinque anni Arte e immagine in una scuola primaria. Il contatto con i bambini e con i loro “mondi”, che esprimevano attraverso la fantasia nei disegni e nei pensieri, mi ha spinto a desiderare di spaziare e dare sfogo anche alla mia fantasia.