Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Lezioni di filosofia del diritto

Versione cartacea

Editore: RUBBETTINO
Pagine: 304
Genere: Filosofia contemporanea
ISBN: 9788849805949
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 18,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 11.90
Editore: RUBBETTINO
Pagine: 304
Genere: Filosofia contemporanea
ISBN: 9788849805949
Tipologia: Libro
Formato: 13x21
Anno di edizione: 2003
All’interno del liberalismo del Novecento, Bruno Leoni occupa una posizione di primissimo piano. Nei suoi scritti è possibile riconoscere la più rigorosa filosofia del diritto d’impostazione individualistica, la quale muove dall’agire intenzionale dei singoli (e in particolare dalle “pretese” di ognuno di noi nei riguardi dei comportamenti altrui) per spiegare l’origine e la natura dell’universo normativo.
La ricchezza e l’originalità di tale teoria emergono compiutamente in queste Lezioni di filosofia del diritto del 1959, raccolte da un’allieva in occasione dei corsi tenuti alla Facoltà di Giurisprudenza di Pavia. Si tratta di un’opera in sostanza ancora sconosciuta, che in passato è circolata solo quale dispensa per gli esami ed è stata quindi studiata unicamente dai pochi appassionati cultori del pensatore torinese e da coloro che – a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta – hanno frequentato le aule universitarie pavesi.
Le Lezioni aiutano pure a comprendere le straordinarie potenzialità della tradizione “austriaca” delle scienze sociali, che ha avuto origine con Carl Menger e ha poi trovato in Ludwig von Mises, Friedrich A. von Hayek e Murray N. Rothbard le sue formulazioni più compiute. Utilizzando in ambito giuridico l’individualismo metodologico, le analisi sull’origine evolutiva delle istituzioni e la teoria del valore soggettivo, Leoni ha evidenziato come non soltanto l’economia, ma l’intera riflessione sulla società possa trarre enormi benefici dagli insegnamenti fondamentali della Scuola viennese.