Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Manzoni filosofo

L'invenzione della parola. In dialogo con Antonio Rosmini

Versione cartacea

Editore: JACA BOOK
Pagine: 308
Genere: Filosofia
ISBN: 9788816415478
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 25,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 4.90
Editore: JACA BOOK
Pagine: 308
Genere: Filosofia
ISBN: 9788816415478
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Anno di edizione: 2019
Quello tra l'autore dei Promessi Sposi e Antonio Rosmini è un dialogo temerario e "provvidenziale" che restituisce al lettore la radicalità del Manzoni filosofo, impegnato a sondare i temi capitali dell'origine del linguaggio, la nascita delle idee e della creazione artistica e la giustizia.
Nel profluvio di studi e iniziative manzoniane, se non è passato completamente sotto silenzio il Manzoni filosofo, non si può dire che abbia avuto una considerazione adeguata. Si tratta di una mancanza non irrilevante, se si pensa al ruolo centrale, in quegli anni di svolte cruciali sia per la cultura «laica» sia per quella cattolica, del dibattito sul problema del linguaggio. Il libro mette a tema e cerca di ricostruire il dialogo, svoltosi per più di un decennio, tra Manzoni e Rosmini. Un dialogo filosofico, che pone il problema del rapporto di un soggetto con la verità di sé. Cosa facciamo quando pensiamo? Qual è il ruolo della parola? Qual è l’origine del linguaggio? Sono queste alcune delle domande che attraversano le discussioni, i dialoghi di questi due grandi uomini e che ci consegnano l’esperienza viva di una meditazione filosofica vera, testimonianza di una amicizia profonda, sincera, schietta, che si fa sempre più intensa, e che, mentre si approfondisce, approfondisce il rapporto dei due amici con la verità.
BIAGIO GIUSEPPE MUSCHERÀ (Messina 1972), dopo aver conseguito la laurea in Filosofia presso l'Università degli studi di Messina, si è specializzato per l'insegnamento di sostegno occupandosi delle problematiche inerenti all'handicap. Attualmente è docente presso un liceo scientifico milanese; socio fondatore e coordinatore dei gruppi di lavoro dell'associazione “Altiero Spinelli“, ha fondato con altri insegnanti la testata «Laboratorio Didattico».