Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Nella melodia della terra

La poesia di Karol Wojtyla

Versione cartacea

Editore: JACA BOOK
Pagine: 80
Genere: Poesia
ISBN: 9788816407565
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Collana:
Anno di edizione:
Note: I edizione italiana
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 10,00

Disponibile in circa 3/4 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Editore: JACA BOOK
Pagine: 80
Genere: Poesia
ISBN: 9788816407565
Tipologia: Libro
Formato: 15x23
Collana: Di fronte e attraverso
Anno di edizione: 2007
Note: I edizione italiana
L’interesse di Karol Wojtyla per la poesia risale alla sua prima giovinezza e mai lo abbandonerà. Egli ci ha lasciato un’opera letteraria composta da varie raccolte poetiche e cinque drammi. Il presente volume rivela la ricchezza dell’espressione poetica wojtyliana, che comprende ballate epiche, intuizioni liriche, prose poetiche; appassionati canti alla patria polacca, assorte meditazioni religiose, sguardi fulminei e affilati sulla creazione, il lavoro, l’animo umano. Il centro pulsante di questa produzione è la «devozione alla parola» intesa come «elemento di natura morale».
Le architetture metaforiche della poesia di Wojtyla non sono affatto «leggere». Esse si intrecciano a domande inquiete e risposte di grande intensità spirituale. Per sensibilità, si inseriscono nell’alveo della cosiddetta «poesia metafisica» (da Dante a John Donne, a T.S. Eliot), caratterizzata da un’immaginazione grazie alla quale le verità astratte si rappresentano in forma di immagini sensibili. Tra pensiero e visione non ci sono cesure, secondo ciò che Eliot, ben più che Heidegger, ha intuito.
Dalle poesie giovanili, che possiedono una struttura formale precisa, l’ispirazione di Wojtyla si muove verso composizioni che seguono il ritmo del pensiero: si restringono fino all’ermetismo e si allargano fino alla meditazione in prosa.
Il filo che percorre tutta la sua produzione è detto in un passaggio del dramma Fratello del nostro Dio, nel quale Wojtyla scrive: «Continua a cercare. Ma che cosa? Forse ho cercato abbastanza. Ho cercato fra tante verità. Tuttavia queste cose possono maturare soltanto così. Filosofia… Arte… La verità è ciò che infine viene a galla come l’olio nell’acqua. In questo modo la vita ce la svela… a poco a poco, in parte, ma continuamente».
ANTONIO SPADARO, gesuita, è nato nel 1966 a Messina. È laureato in Filosofia presso l'Università di Messina e deiplomato in Comunicazioni Sociali. Ha conseguito il Dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana (Roma), dove insegna Introduzione all'esperienza della letteratura. Dal 1998 fa parte della redazione de «La Civiltà Cattolica». Ha fondato i laboratori di espressione creativa BombaCarta (www.bombacarta.it) e la rivista digitale «Gasoline». È autore di vari volumi.