Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

La riforma come origine della modernità

Versione cartacea

Editore: IL CERCHIO
Pagine: 104
Genere: Outlet
ISBN: 9788886583879
Tipologia: Libro
Formato: 15 x 21
Collana:
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 7,60 € 8,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.90
Editore: IL CERCHIO
Pagine: 104
Genere: Outlet
ISBN: 9788886583879
Tipologia: Libro
Formato: 15 x 21
Collana: Leggere fa bene
Anno di edizione: 2000
Con esercizi per l'analisi e l'approfondimento del testo.
La Riforma protestante giunse a mettere in discussione il corpo dogmatico fondamentale del cattolicesimo e a sovvertire sistematicamente la secolare tradizione ecclesiastica. Inoltre gli interessi policiti regnanti, interagendo coi fini religiosi di Lutero, di Calvino, di Zwingli e degli altri riformatori aggiunsero scopi del tutto "temporali" a quelli spirituali. La riforma determinò un'insanabile frattura non solo tra schiere di fedeli professanti confessioni religiose differenti, quella riformata e quella cattolica, ma anche tra re, pincipi e nazioni. Conviene accostarsi al fenomeno come insieme, come totalità di eventi piccoli e grandi, che hanno coinvolto, nel loro risultato globale, il destino intero del mondo occidentale, influendo sui suoi aspetti strutturali non solo sul piano della religione, ma anche su quello politico-sociale.