Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Andreij Rubliov - DVD

Editore: CECCHI GORI HOME VIDEO
Genere: Documentari
ISBN: 8033109408394
Tipologia: DVD
Formato: 13,5x19,2
Anno di edizione:
Acquistabile con 18app
€ 12,90

Disponibile in circa 10 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 17.00
Editore: CECCHI GORI HOME VIDEO
Genere: Documentari
ISBN: 8033109408394
Tipologia: DVD
Formato: 13,5x19,2
Anno di edizione: 2006

Tarkovskij racconta le tappe della crisi e dell’evoluzione artistica di Andreij Rubliov, uno dei maggiori decoratori di icone del Quattrocento, alla luce dell’evolversi della situazione storica russa. Rubliov, inorridito dalla ferocia della guerra, decide di rinunciare alla sua arte e, nonostante il suo maestro Teofane il Greco tenti di dissuaderlo, Rubliov terrà duro per quattordici anni. Solo quando vedrà un giovane fondere miracolosamente una campana, capirà che è giunto il momento di porre fi ne al suo silenzio e di dare un nuovo senso alla sua arte.

Dati tecnici

Titolo originale: Andrej Rublev
Regia: Andrej A. Tarkovskij
Interpreti: Anatolij Solonicyn, Ivan Lapikov, Nikolaj Grinko, Nikolai Sergeyev, Irma Raush, Nikolai Burlyayev, Roland Bykov, Jurij Nazarev
Paese: Urss
Anno: 1965
Supporto: DVD
EAN: 8033109408394
Produzione: General Video, 2012
Distribuzione: CG Entertainment
Durata: 185 min
Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Russo (Dolby Digital 5.1)
Lingua sottotitoli: Italiano
Formato Schermo: Widescreen
Area2

ANDREJ TARKOVSKIJ nasce il 4 aprile 1932 a Zavraž'e, figlio del poeta Arsenij Tarkovskij e di Maria Ivanovna Višnjakova. Frequenta la Scuola di Cinema di Mosca e si diploma nel 1960 con il cortometraggio Il rullo compressore e il violino. L’opera prima, L’infanzia di Ivan, viene premiata nel 1962 con il Leone d’oro alla mostra del cinema di Venezia.
I film successivi saranno Andrej Rublev, ultimato nel 1966, Solaris nel 1972, Lo specchio nel 1974, Stalker nel 1979, Nostalghia nel 1983, girato in Italia e premiato al Festival di Cannes. L’ultima opera è Sacrificio, anch’esso premiato a Cannes, girato in Svezia nell’estate del 1985 e montato durante l’improvvisa malattia che lo coglie sul finire dello stesso anno. Muore esule a Parigi il 29 dicembre 1986.