Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

La strage dei cristiani

Mardin, gli armeni e la fine di un mondo

Versione cartacea

Editore: LATERZA
Genere: Totalitarismi
Altri generi: Testimonianza, Testimoni
ISBN: 9788858119570
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione:
Note:
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 18,00

Disponibile in circa 5/7 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 11.90
Editore: LATERZA
Genere: Totalitarismi
Altri generi: Testimonianza, Testimoni
ISBN: 9788858119570
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Anno di edizione: 2015
Note:
«Alla fine del mese di ottobre 1915, lo sterminio dei cristiani di Mardin sembrava essere concluso. Tuttavia un centinaio di persone vivevano ancora: erano vecchi, donne anziane, infermi. Il turco Bedreddin fu preso da zelo: “Spazzateli via, e che non ne rimanga nemmeno uno”. Con questi cento sopravvissuti fece un convoglio che, deportato nel deserto, sparì per sempre».
Mardin è una delle tante città dell’impero ottomano dove, durante la prima guerra mondiale, si è consumata la strage degli armeni e dei cristiani. Una violenza che ha segnato in profondità quelle regioni e che non è cessata: sono passati cento anni e la persecuzione in Medio Oriente continua.
Anche oggi, a pochi chilometri da Mardin, oltre la frontiera turca, in Siria e in Iraq, si combatte con una crudeltà senza misura. Di nuovo, come allora, si assiste a deportazioni, massacri, sgozzamenti, rapimenti, vendita di donne e di bambini. Molti si chiedono: da dove viene tanta ferocia? Dal profondo di una religione, l’islam, o da una storia di convivenza difficile? Oggi, come ieri, si consuma una pagina della ‘morte’ dei cristiani d’Oriente.