Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Kikot. La partita più importante

Versione cartacea

Editore: ITACA
Pagine: 96
Genere: Malattia
Altri generi: Giovani, Sport
ISBN: 9788852604324
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note:
Tag: Medicina & Persona, Pastorale giovanile, Storie di donne
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 19.90
Editore: ITACA
Pagine: 96
Genere: Malattia
Altri generi: Giovani, Sport
ISBN: 9788852604324
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Testimoni
Anno di edizione: 2015
Note:
Tag: Medicina & Persona, Pastorale giovanile, Storie di donne

Chiara è una bella ragazza di quattordici anni, innamorata della vita e dello sport. La sua grande passione è la pallavolo. Quante volte in campo ha gridato “Forza raga!” per incitare le sue compagne e trascinarle alla vittoria. Perché lei voleva vincere ogni gara.
Improvvisamente la malattia la porta a giocare un’altra partita decisiva. L’avversario appare via via più temibile, la gara si fa dura, fino alla disperazione, come un naufrago in balia del mare in tempesta.
Attraverso il racconto della madre – mater dolorosa che accompagna la figlia nella sua personale via crucis –, la vicenda di Chiara si dipana sotto i nostri occhi. Emerge la statura di una ragazzina che grida tutto il suo desiderio di vivere, fino ad arrendersi a Colui che «mi conosce più di me».

«Pagine scritte con il cuore di una mamma, con una sincerità e una semplicità che le rende prezioso documento di un esemplare cammino di maturazione umana e cristiana».
Dalla prefazione di Madre Anna Maria Cànopi

Andrea Avveduto (Novara, 1984) è giornalista e scrittore.

Dopo la laurea in Scienze politiche, debutta su Rai 3 come analista televisivo per TV Talk e nel 2010 si trasferisce a Gerusalemme per lavorare al centro televisivo della Custodia di Terra Santa.
Rientrato a Milano nel 2013, cura la comunicazione per l’Associazione pro Terra Sancta e collabora con diverse testate italiane di rilievo nazionale.

Ha pubblicato con Giovanni Zennaro il libro Aggrappati alle radici. Storie e volti dei cristiani in Terra Santa (Marietti 2012).