Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

La cerva, il topo, il cardellino

Storie di santi e animali

Versione cartacea

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 112
Genere: Vita dei santi
Fasce di età: 3-5 anni
ISBN: 9788892216358
Tipologia: Libro
Formato: 20x26,5
Anno di edizione:
Note: illustrazioni a colori
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 15,00

Disponibile in circa 3/4 gg

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 14.90
Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
Pagine: 112
Genere: Vita dei santi
Fasce di età: 3-5 anni
ISBN: 9788892216358
Tipologia: Libro
Formato: 20x26,5
Anno di edizione: 2018
Note: illustrazioni a colori

"Fin dall'antichità, chi ha percorso la via spirituale ha sperimentato, diffuso e proclamato l'armonia, l'unione e l'amore verso tutte le creature. Nel cristianesimo questa dimensione è sempre stata presente ed è oggi più che mai attuale. Molti episodi della vita dei santi lo dimostrano.
In queste pagine vogliamo proporre alcune storie che raccontano l'esperienza di amicizia e fratellanza tra santi e animali." Alberto e Loretta
"Ogni creatura è oggetto della tenerezza del Padre, che le assegna un posto nel mondo. Perfino l'effimera vita dell'essere più insignificante è oggetto del suo amore."
Papa Francesco

Illustrazioni di Loretta Serofilli

ALBERTO BENEVELLI sa raccontare fiabe a tutti i bambini del mondo. I suoi libri sono stati tradotti in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Finlandia, Olanda, Spagna, Grecia, Corea del Sud, Taiwan, Hong-Kong, Messico, USA. Vive a Scandiano, vicino a Reggio Emilia dove, con Loretta Serofilli, ha ideato, organizzato e animato per cinque anni la mostra dell’illustrazione Fiabesca. Dice di sé: «Scrivo, lo ammetto. Ma non sono uno scrittore: gli scrittori scrivono per le parole. Io scrivo per le immagini».