Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Ti chiamerai Pietra

La figura di San Pietro nel Nuovo Testamento

Versione
cartacea
€ 7,00 ( -15%)
€ 5,95
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 22.90
Tipologia
ISBN
9788852603204
Genere
Altri generi
Editore
Collana
Curatore
Fraternità Sacerdotale San Carlo Borromeo di Roma
Pagine
48
Formato
14,5x21
Anno
Note
nuova edizione (prima edizione 2001); illustrazioni in bn
Pur nella comunione con tutti gli altri apostoli, in Pietro c’è qualcosa di unico. Egli è il punto fermo e irremovibile sul quale Cristo fonda la Sua Chiesa.
Il volume traccia la vicenda di Pietro al seguito di Gesù di Nazareth: portato a esporsi più di tutti gli altri, egli incappa continuamente nell’umiliazione dell’errore. È questo il modo con cui Gesù educa Simone a diventare Pietro, sebbene non sia un passaggio immediato. Infatti, solo davanti alla morte del Maestro, Pietro viene messo definitivamente a nudo in tutta la sua debolezza.
Il tradimento non è però l’ultima parola, le stesse lacrime di Pietro lasciano affiorare un amore nuovo, sconosciuto, più grande di ogni apparente sconfitta. L’ultimo incontro sul lago di Tiberiade sancisce definitivamente la fiducia di Cristo in lui e l’incarico di “pascere il gregge”.
Al culmine del suo itinerario umano, Pietro sarà disposto a dare la vita: quella croce di fronte alla quale era fuggito diventa l’onore supremo.

Catalogo della mostra realizzata in occasione della XXII edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli
Pur nella comunione con tutti gli altri apostoli, in Pietro c’è qualcosa di unico. Egli è il punto fermo e irremovibile sul quale Cristo fonda la Sua Chiesa.
Il volume traccia la vicenda di Pietro al seguito di Gesù di Nazareth: portato a esporsi più di tutti gli altri, egli incappa continuamente nell’umiliazione dell’errore. È questo il modo con cui Gesù educa Simone a diventare Pietro, sebbene non sia un passaggio immediato. Infatti, solo davanti alla morte del Maestro, Pietro viene messo definitivamente a nudo in tutta la sua debolezza.
Il tradimento non è però l’ultima parola, le stesse lacrime di Pietro lasciano affiorare un amore nuovo, sconosciuto, più grande di ogni apparente sconfitta. L’ultimo incontro sul lago di Tiberiade sancisce definitivamente la fiducia di Cristo in lui e l’incarico di “pascere il gregge”.
Al culmine del suo itinerario umano, Pietro sarà disposto a dare la vita: quella croce di fronte alla quale era fuggito diventa l’onore supremo.

Catalogo della mostra realizzata in occasione della XXII edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits