Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita per ordini superiori a 29.90 €

Stefano d'Ungheria, fondatore dello stato e apostolo della nazione

Versione cartacea

A cura di: Centro culturale regionale Studium di Gorizia; Università Cattolica di Budapest “Pázmány Péter"
Editore: FAIDUTTI
Pagine: 64
Genere: Cristianesimo
Altri generi: Santi
ISBN: 9781100002729
Tipologia: Libro
Formato: 21x30
Anno di edizione:
Note: immagini a colori; copertina con alette
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 12,00

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 17.90
A cura di: Centro culturale regionale Studium di Gorizia; Università Cattolica di Budapest “Pázmány Péter"
Editore: FAIDUTTI
Pagine: 64
Genere: Cristianesimo
Altri generi: Santi
ISBN: 9781100002729
Tipologia: Libro
Formato: 21x30
Anno di edizione: 2010
Note: immagini a colori; copertina con alette
La millenaria storia dello Stato d’Ungheria è caratterizzata, fin dalla sua fondazione, dall’impostazione cattolica che il suo primo re, Vajk, battezzato successivamente da Sant’Adalberto con il nome Stefano, le ha dato.
L’Ungheria ha influenzato grandemente la storia dell’intera Europa proprio in forza del metodo di governo che re Stefano aveva impostato: apertura ai popoli circostanti, instaurando con essi rapporti pacifici, una disponibilità ad accogliere chiunque passasse per il suo territorio, convinto di poter imparare da chiunque, e una grande moralità derivante dalla fede cattolica. Insomma l’attuale popolo ungherese, benché provato da molte devastazioni (invasioni di Tartari, di Turchi, regimi totalitari, ecc.), ha mantenuto un attaccamento allo stato e alla sua origine, tale da renderlo unico nel suo genere.
A tutt’oggi, infatti l’Ungheria è l’unica nazione in cui la corona di un re cristiano, Santo Stefano, viene custodita in parlamento ed è citata nelle Costituzioni stesse della nazione.
La mostra presenta questa grande figura di re, apostolo e santo, il primo a essere dichiarato tale sia dalla Chiesa Cattolica che da quella Ortodossa.

Catalogo della mostra realizzata e organizzata per la XXXI edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli (Rimini, 22-28 agosto 2010)

A cura di György Domokos, direttore del Dipartimento di Italianistica presso l'Università Cattolica “Pázmány Péter" di Budapest
Sergio Pellegrini, presidente Centro Studium di Gorizia