Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie. Ulteriori informazioni
Ok

Michail Bulgakov. Passeggiando su un raggio di luna

Il mito del progresso e l'attesa dell'Altro in Michail Bulgakov

Versione
cartacea
€ 3,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.90
Tipologia
ISBN
9788887240535
Curatore
Adriano Dell'Asta, Fondazione Russia Cristiana
Formato
16,7x23,3
Anno
Note
a colori
Coedizione RC Edizioni-Itaca

Catalogo della mostra realizzata in occasione della XXV edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli (Rimini)

L'opera dello scrittore Michail Bulgakov (1891-1940) polemizza con l'uomo che, attraverso la rivoluzione sociale e la scienza, pretende di pronunciare una parola definitiva sulla storia e creare la felicità in terra. L'illusione di poter manipolare la natura e la vita subisce uno scacco dopo l'altro (cani trasformati in uomini e uova che generano mostri), mentre la verità del mondo, eterna e sempre inafferrabile, si manifesta nella continua tensione dell'uomo verso una presenza misteriosa, una meta reale ma non dominabile verso la quale l'uomo è guidato dalla luce delle eterne stelle.
Allo stesso modo, paradossalmente, Bulgakov chiama il diavolo a dimostrare l'esistenza di Dio, come qualcosa che la ragione non può creare né possedere: un mistero di fronte al quale inchinarsi per il solo fatto che esiste. Nella sua ultima opera, il "romanzo su Pilato", la presenza misteriosa di Jeshua diventa il motivo stesso che tiene desta la speranza e l'attesa dell'uomo.
Coedizione RC Edizioni-Itaca

Catalogo della mostra realizzata in occasione della XXV edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli (Rimini)

L'opera dello scrittore Michail Bulgakov (1891-1940) polemizza con l'uomo che, attraverso la rivoluzione sociale e la scienza, pretende di pronunciare una parola definitiva sulla storia e creare la felicità in terra. L'illusione di poter manipolare la natura e la vita subisce uno scacco dopo l'altro (cani trasformati in uomini e uova che generano mostri), mentre la verità del mondo, eterna e sempre inafferrabile, si manifesta nella continua tensione dell'uomo verso una presenza misteriosa, una meta reale ma non dominabile verso la quale l'uomo è guidato dalla luce delle eterne stelle.
Allo stesso modo, paradossalmente, Bulgakov chiama il diavolo a dimostrare l'esistenza di Dio, come qualcosa che la ragione non può creare né possedere: un mistero di fronte al quale inchinarsi per il solo fatto che esiste. Nella sua ultima opera, il "romanzo su Pilato", la presenza misteriosa di Jeshua diventa il motivo stesso che tiene desta la speranza e l'attesa dell'uomo.
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits