Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Gesti e parole

Jorge Mario Bergoglio, una presenza originale

Versione cartacea

A cura di: Alejandro Bonet, Horacio Morel, Débora Ramos
Editore: ITACA
Pagine: 128
Genere: Cristianesimo
ISBN: 9788852605703
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana:
Anno di edizione:
Note: fotografie a colori e in b/n
Tag: Papa Francesco
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 12,35 € 13,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 17.55
A cura di: Alejandro Bonet, Horacio Morel, Débora Ramos
Editore: ITACA
Pagine: 128
Genere: Cristianesimo
ISBN: 9788852605703
Tipologia: Libro
Formato: 14x21
Collana: Cataloghi
Anno di edizione: 2018
Note: fotografie a colori e in b/n
Tag: Papa Francesco
Gesù ha scelto per guidare la Chiesa e confermare i fratelli un uomo con una storia e un temperamento particolari: Pietro. Così è per ogni suo successore.
Chi è l’uomo scelto dallo Spirito Santo per guidare la barca di san Pietro in questo tempo di cambiamento d’epoca?
Un viaggio attraverso la vita, la formazione e l’azione pastorale di Jorge Mario Bergoglio.


Jorge Mario Bergoglio nasce a Buenos Aires il 17 dicembre 1936, figlio di emigrati piemontesi. La sua vocazione, avvertita un giorno di primavera in Argentina, nel giorno di San Matteo, si approfondisce nell’appartenenza all’ordine dei gesuiti dove entra nel 1958. Un particolare influsso su di lui esercita il gesuita padre Alberto Hurtado, oggi santo, per il quale il contatto con i poveri doveva essere un elemento necessario della formazione dei gesuiti.
Argentino di nascita, è profondamente europeo quanto alla sua formazione intellettuale e teologica. Ordinato sacerdote nel 1969, nel 1973 diventa provinciale dei gesuiti dell’Argentina.
Il 20 maggio 1992 Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Buenos Aires, di cui diverrà arcivescovo nel 1998. Nel 2001 Giovanni Paolo II lo crea cardinale.
Decisivo fu il suo apporto all’incontro latino-americano dei vescovi ad Aparecida nel 2007 che riaffermò «la vera natura del cristianesimo»: riconoscere la presenza di Gesù Cristo e seguirlo. Ciò che Jorge Mario Bergoglio, eletto Sommo Pontefice il 13 marzo 2013, sta riproponendo a tutta la Chiesa.