Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Felicità e desiderio

Letture di filosofia

Versione
cartacea
€ 7,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 22.90
Tipologia
ISBN
9788874700233
Genere
Altri generi
Collana
Curatore
Costantino Esposito, Giovanni Maddalena, Paolo Ponzio, Massimiliano Savini
Formato
11,8 x 17,8
Anno
«La felicità può essere il fine del vivere solo perché ne segna l'inizio»
Letture da Epicuro, Aristotele, Agostino, Spinoza, Kant, Schopenhauer, Dewey, Rorty.

«La felicità non è una mera questione di dottrine più o meno applicabili alla realtà, come il risultato di una teoria; la felicità di cui i filosofi parlano è la stessa che tutti desiderano e, anche quando sono i pensatori a proporla come ultima prospettiva "etica" di vasti piani "teoretici", il lettore ha tutto il diritto, e forse il dovere, di andare a verificare che cosa significhi una tale dottrina per la propria esperienza (...).
Perciò la nostra "lettura" di grandi maestri del pensiero vuole essere un tentativo di analisi ma anche di paragone con quanto essi hanno proposto. In questo senso si tratta di una lettura "forte", perché cerca di giungere al nocciolo della questione (...)» (dalla Prefazione).
«La felicità può essere il fine del vivere solo perché ne segna l'inizio»
Letture da Epicuro, Aristotele, Agostino, Spinoza, Kant, Schopenhauer, Dewey, Rorty.

«La felicità non è una mera questione di dottrine più o meno applicabili alla realtà, come il risultato di una teoria; la felicità di cui i filosofi parlano è la stessa che tutti desiderano e, anche quando sono i pensatori a proporla come ultima prospettiva "etica" di vasti piani "teoretici", il lettore ha tutto il diritto, e forse il dovere, di andare a verificare che cosa significhi una tale dottrina per la propria esperienza (...).
Perciò la nostra "lettura" di grandi maestri del pensiero vuole essere un tentativo di analisi ma anche di paragone con quanto essi hanno proposto. In questo senso si tratta di una lettura "forte", perché cerca di giungere al nocciolo della questione (...)» (dalla Prefazione).
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits