Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Errare è umano

Letture di filosofia

Versione
cartacea
€ 8,00
Disponibile
Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 21.90
Tipologia
ISBN
9788874700349
Genere
Altri generi
Collana
Curatore
Costantino Esposito, Giovanni Maddalena, Paolo Ponzio, Massimiliano Savini
Pagine
144
Formato
12x18
Anno
Letture da Parmenide, Gorgia, Platone, Aristotele, Agostino, Erasmo, Lutero, Bacone, Descartes, Heidegger, Popper, Arendt, Kuhn

L'errore è una delle prove più evidenti dell'esistenza dell'io

«L'errore ci inquieta: esso accompagna sempre, come un'ombra incombente o come un'indesiderata dissonanza, tutta la dinamica della nostra conoscenza e della nostra volontà; errare è una possibilità permanente che segna il nostro io, e da cui nessuna garanzia a priori sembrerebbe esimerci. [..] Ma errare è possibile solo a chi proceda secondo una direzione. Per sbagliare strada, una strada (giusta) vi dev'essere, così che l'errore appare come un momento, forzato certo, ma privilegiato incui da un lato riconosciamo di non trovarci nel posto giusto, ma dall'altro, e quasi in controluce, ri-comprendiamo dove vogliamo andare».

(dalla Introduzione)
Letture da Parmenide, Gorgia, Platone, Aristotele, Agostino, Erasmo, Lutero, Bacone, Descartes, Heidegger, Popper, Arendt, Kuhn

L'errore è una delle prove più evidenti dell'esistenza dell'io

«L'errore ci inquieta: esso accompagna sempre, come un'ombra incombente o come un'indesiderata dissonanza, tutta la dinamica della nostra conoscenza e della nostra volontà; errare è una possibilità permanente che segna il nostro io, e da cui nessuna garanzia a priori sembrerebbe esimerci. [..] Ma errare è possibile solo a chi proceda secondo una direzione. Per sbagliare strada, una strada (giusta) vi dev'essere, così che l'errore appare come un momento, forzato certo, ma privilegiato incui da un lato riconosciamo di non trovarci nel posto giusto, ma dall'altro, e quasi in controluce, ri-comprendiamo dove vogliamo andare».

(dalla Introduzione)
continua a leggere
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits